Coronavirus, ecco quali attività possono ancora lavorare

imagazine_icona

redazione

26 Marzo 2020
Reading Time: 2 minutes

Dopo le modifiche al DPCM

Condividi

A seguito del confronto intercorso tra il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri e le sigle sindacali nazionali, si sono convenute alcune modifiche all’allegato 1 del DPCM del 22 marzo 2020.

Alle imprese che non erano state sospese dal DPCM 22 marzo 2020 e che, per effetto del presente decreto, dovranno sospendere la propria attività, sarà consentita la possibilità di ultimare le attività necessarie alla sospensione, inclusa la spedizione della merce in giacenza, fino alla data del 28 marzo 2020.

Leggi il testo delle modifiche al decreto e l'elenco delle attività consentite

 

 

La circorlare del Viminale

È on line la circolare indirizzata ai prefetti  con le indicazioni sulle ulteriori restrizioni finalizzate a ridurre il rischio di contagio tra la popolazione, con particolare riferimento allo svolgimento delle attività produttive e agli spostamenti fra territori comunali diversi.

Ecco il testo della circolare del Viminale

 

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri

Con un nuovo decreto, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, il 22 marzo ha ristretto ulteriormente le categorie lavorative per le quali è consentito spostarsi sul territorio nazionale per motivi di lavoro.

Clicca qui per leggere il testo e l'elenco completo

Ecco invece il nuovo modello dell'autocertificazione per gli spostamenti:

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi