Cervignano: novità alla Casa dell’Ospitalità

Reading Time: 2 minutes
Condividi

A breve nuovi componenti per l’organo di gestione e di coordinamento della struttura di accoglienza per persone e famiglie in difficoltà abitative

Gli alloggi della Casa dell'Ospitalità sopra la sala parrocchiale
Condividi

Gli alloggi della Casa dell’Ospitalità sopra la sala parrocchiale

CERVIGNANO DEL FRIULI – Saranno integrati a breve i componenti dell’organo di gestione e di coordinamento della “Casa dell’Ospitalità – Monsignor Silvano Cocolin“, un’oasi di accoglienza per famiglie in emergenza abitativa a Cervignano del Friuli.

Una struttura che, situata nei pressi della canonica (ne fa relativamente parte), si erge come un rifugio sicuro per famiglie e persone che fronteggiano improvvise difficoltà abitative.

Di proprietà della Parrocchia, cinque appartamenti sono gestiti in convenzione con il Comune di Cervignano del Friuli e in stretta collaborazione con l’Associazione “Vicini di Casa”, che segue da vicino le famiglie ospiti.

La struttura offre un’accoglienza temporanea a coloro che si trovano ad affrontare una situazione di emergenza abitativa, accoglie nuclei familiari e persone singole del territorio in condizioni di grave difficoltà.

Cinque gli appartamenti in convenzione, di circa 40 metri quadri, ognuno dotato di posti letto, servizi igienici e una piccola cucina, per garantire un soggiorno dignitoso e confortevole.

Ci sono anche due spazi comuni funzionali, tra cui due disimpegni, un corridoio, una lavanderia, una terrazza stenditoio e un piccolo giardino al piano terra, che favoriscono la socializzazione e il relax degli ospiti.

La Casa dell’Ospitalità persegue l’obiettivo primario di fornire un alloggio temporaneo a persone che, per motivi improvvisi e contingenti, si ritrovano senza un’abitazione adeguata.

La struttura rappresenta un ponte verso soluzioni abitative stabili, offrendo agli ospiti il tempo necessario per pianificare il proprio futuro e ricercare sistemazioni più consone alle proprie esigenze.

Questo servizio viene erogato dal 2009: molte famiglie hanno avuto il sollievo di avere un tetto dove poter vivere e, con fiducia, mettere le basi per il futuro senza nessun assillo abitativo.

Visited 443 times, 1 visit(s) today