AIGO FVG, Renato Cannizzaro nominato presidente

imagazine_icona

redazione

21 Aprile 2022
Reading Time: 2 minutes

Principale società scientifica del settore

Condividi

Il dottor Renato Cannizzaro, direttore del Reparto di Gastroenterologia Oncologica Sperimentale presso il Centro di Riferimento Oncologico IRCCS di Aviano, è stato nominato presidente regionale Friuli Venezia Giulia per AIGO, Associazione Italiana Gastroenterologi ed endoscopisti Ospedalieri (AIGO), la principale società scientifica del settore che raccoglie duemila specialisti in tutte le regioni italiane.

Laureatosi in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Padova nel 1982 con specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva (1987), ha sempre svolto in suo ruolo, con crescenti responsabilità e incarichi presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Aviano. È Professore a contratto alla Scuola di Specialità di Malattie Apparato Digerente dell'Università degli Studi di Trieste.

Nel suo curriculum numerose pubblicazioni scientifiche, partecipazione a convegni e coordinatore di progetti formativi. Le sue attività di ricerca si concentrano principalmente su prevenzione, diagnosi e terapia delle precancerosi e neoplasie primitive e secondarie dell'apparato digerente; tumori neuroendocrini apparato digerente; diagnosi e terapia di danni dell'apparato digerente da chemio e radioterapia.

È Past President e Componente Commissione Scientifica FISMAD, (Federazione Italiana Società Malattie Apparato Digerente), ente di cui AIGO è tra i fondatori, Responsabile Aziendale Gruppo di lavoro screening tumori colo-retto, Responsabile gruppo 'Tumori' Rete Regionale FVG Malattie Rare, Componente Consiglio Direttivo Ordine dei Medici di Pordenone, Componente FROMCEO, Componente del Meeting of Member dell'UEG e dell'Advisory Board dell'ESDO.

In AIGO è Responsabile Commissione Oncologica e cura l'organizzazione di corsi di base e avanzati di gastroenterologia oncologica, e da oggi assume la carica di Presidente Regionale FVG.

“È un grande piacere per me – afferma Cannizzaroassumere questo incarico di grande prestigio e responsabilità, profonderò il massimo impegno per valorizzare la Gastroenterologia e Endoscopia Digestiva in ambito regionale in continuità con quanto già realizzato e dando un nuovo impulso alla collaborazione con le altre Società Scientifiche, valorizzando in ambito istituzionale i risultati raggiunti. Negli ultimi 20 anni la Gastroenterologia ha visto un enorme sviluppo, testimoniato da numerosi dati nazionali. L'interesse dei Gastroenterologi si è sviluppato in tutti gli ambiti attinenti: dall'epidemiologia alla prevenzione, dai meccanismi patogenetici, in particolare per quanto riguarda la biologia molecolare, alla diagnostica, per giungere infine alla terapia. Dal punto di vista clinico tutto ciò ha portato ad importanti ricadute, valga per tutti lo screening del cancro del colon nella popolazione a rischio intermedio con la diminuzione della mortalità. Un impegno particolare sarà posto per la formazione anche con nuove strade educative e informative, che sfruttino i nuovi mezzi multimediali, con la partecipazione dei giovani particolarmente esperti in queste metodologie”.

 

Visited 11 times, 1 visit(s) today
Condividi