24 ore di Uolter e Maxino per i bambini chirurgici del Burlo

imagazine_icona

redazione

26 Giugno 2023
Reading Time: 3 minutes
Condividi

I due mattatori triestini protagonisti di una maratona di sensibilizzazione e raccolta fondi con artisti e istituzioni

Condividi

TRIESTE – I due mattatori triestini – Flavio “Uòlter” Furian e Massimiliano Cernecca in arte Maxino – che già due anni fa si erano spesi per sensibilizzare il loro pubblico sulle attività di A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo, quest’anno hanno deciso di dedicare all’Associazione una lunga diretta che si potrà seguire sulle Pagine Facebook di Maxino (@officialmaxino) e di A.B.C. (@ABCburlo) e sul canale Youtube “DOMACE TV” (@domacetv): 24 ore continuativedalla sera di martedì 27 alla sera di mercoledì 28 giugno per “raccontare” le attività di A.B.C. e per sensibilizzare il pubblico sull’importanza di rimanere vicini ai bambini che devono affrontare lunghi percorsi chirurgici nell’ospedale Burlo Garofolo.

Un gesto spontaneo e sincero che i due artisti hanno deciso di dedicare all’associazione che aiuta tutti i bambini nei loro percorsi di cura all’interno dell’ospedale materno infantile Burlo Garofolo di Trieste.

A.B.C. accoglie gratuitamente le famiglie durante il ricovero dei loro bambini in cinque case a Trieste, sollevandole da pressioni economiche e pratiche e offre sostegno psicologico ed emotivo in reparto e fuori, accompagnando le famiglie durante tutto il percorso di cura e anche dopo il rientro a casa. A.B.C., inoltre, sostiene il Burlo donando strumentazione specialistica, supportando la ricerca scientifica e la formazione degli operatori.

L’invito al pubblico, agli amici, ai seguaci di questo “bizzarro” e sincero connubio tra i due mattatori e A.B.C. sarà quello di donare – anche un piccolo importo, perché ogni gesto è importante! – alla campagna “Sostieni il coraggio”, per sostenere il futuro dei bambini e perché a tutti loro sia garantito il diritto di “essere bambini”: la modalità per donare è descritta al link www.retedeldono.it/it/abc-bambini-chirurgici-del-burlo/sostieni-il-coraggio che verrà più volte proposto durante la diretta, e consente di donare in tante modalità diverse l’importo desiderato.
I conduttori dopo la lunga notte del 27 si sposteranno al Molo Audace di Trieste e da lì – chitarra, percussioni e tanta voglia di cantare – proseguiranno la diretta per vedere insieme l’alba.

E se l’importo sarà in linea con le attese degli artisti-conduttori, la diretta si concluderà con una grande sorpresa: Flavio “Uòlter” Furian (meteo permettendo) si lancerà con il parapendio per festeggiare il raccolto … naturalmente in diretta!!

Le 24 ore vedranno impegnati Furian e Maxino con la consueta e ironica creatività: il primo sarà a spasso per Trieste, in visita nelle case A.B.C., in giro per la città a sollecitare testimonianze, doni, gesti da parte di cittadini, politici, comunità, associazioni, privati cittadini; il secondo – in regia – ospiterà amici cantanti, comici, strumentisti, attori che ad A.B.C. dedicheranno le loro performance.

La lista che si sta formando è già lunga: Elisa Bombacigno con Marco Poznajelsek, Raffaele Presetinenzi con Anna Viola, Ornella Serafini, Alberto Bravin, Dennis Fantina, Ruggero dei Timidi, Gianmarco Pozzecco, Lucio Blasi (cantante dei Rewind), Sardoni Barcolani Vivi, Fabio Red Rosso (cantante del Canto Libero), Diego Manna, Dente (cantante dei Fandango, tributo a Ligabue) … ma l’invito è di seguire la diretta per scoprire quali saranno ulteriori ospiti, alcuni dei quali davvero molto amati dal pubblico non solo triestino.

La narrazione scorrerà insieme alle numerose testimonianze raccolte dall’Associazione al suo interno e dai suoi tanti interlocutori: alcune testimonianze saranno in diretta, altre registrate, e tutte racconteranno l’essenza degli interventi dell’Associazione, il profondo impatto delle azioni di A.B.C. sulla vita dei bambini, delle loro famiglie; si parlerà anche delle attività di reparto e del lavoro e della crescita dei volontari. A narrare A.B.C. saranno la Direttrice Giusy Battain, la Presidente Chiara Toniutti, la responsabile dei progetti Giulia Bresciani, la responsabile delle attività in reparto Angela Camelio, lo psicologo Andrea Laganà, la responsabile delle case Alice Policastro, i tanti volontari che lavorano in ospedale e fuori; ma ci saranno anche le voci dei medici che al Burlo quotidianamente interagiscono con A.B.C. e che insieme all’Associazione lavorano per rendere il percorso di cura più fluido e integrato in tutti i suoi aspetti. L’intervento più atteso è quello delle famiglie, che racconteranno – anche attraverso i video e la crescita dei loro piccoli – come sia stato il loro percorso chirurgico e come A.B.C. sia stata al loro fianco, anche per periodi lunghi e complessi.

Hanno accettato di collegarsi anche la Croce Rossa Italiana che con alcuni operatori proporrà un corso di disostruzione pediatrica (in presenza) e con il Corpo della Polizia Municipale di Trieste che proporrà un corso di educazione stradale.

Visited 14 times, 1 visit(s) today