Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riconoscimento per Current Corporate

Società
22 aprile 2020

Forbes plaude l'industria creativa guidata da friulani under 35

a cura della redazione
La realtà fondata da Chiara Isadora Artico è l’unica azienda legata al mondo dell’arte e delle industrie creative mai rientrata nella "Ranking Top 100" dei professionisti
CONDIVIDI
33691
Chiara Isadora Artico
Società
22 aprile 2020 della redazione

Forbes inserisce Current Corporate nella sua lista dei 100 professionisti top italiani nel campo della consulenza: per la prima volta un’impresa creativa, guidata da Under35 friulani e giuliani, si aggiudica un posto nella lista stilata da una delle riviste di business più autorevoli, punto di riferimento della comunità mondiale degli affari.

Un nuovo e importante riconoscimento, che premia l’innovazione e le capacità strategiche di guida e orientamento dei clienti aziendali: Current Corporate è l’unica azienda legata al mondo dell’arte e delle industrie creative mai rientrata nella lista.

Nel 2017 Current Corporate è stata fondata dalla friulana Chiara Isadora Artico: la CEO guida oggi un gruppo internazionale di collaboratori con cui sviluppa progetti di museografia d’impresa e di corporate art per i suoi clienti in tutto il mondo. Tra gli associati, spiccano il designer goriziano Joshua Cesa e l’architetto udinese Alessandro Senno.

“L’inserimento nel Ranking di Forbes supporta la nostra visione – commenta la 33enne fondatrice, che riceve la notizia alla vigilia della nascita del suo primogenito –: da anni sosteniamo che arte e cultura abbiano un valore strategico per le aziende e per i territori, e che la loro intersezione sia in grado di produrre esternalità positive per tutti: in Italia sono sempre più le realtà aziendali che scelgono di valorizzare il proprio patrimonio e di promuovere la storia e i valori del brand attraverso il forte valore simbolico dell’arte, a beneficio del settore culturale, e degli artisti contemporanei, che possono ottenere in questo modo una nuova considerevole forma di sostegno”.

Commenti (0)
Comment