Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nuovo exploit a San Vito al Tagliamento

Sport
18 novembre 2019

Karate Strassoldo, lo show continua

di redazione (fonte asd Karate Strassoldo)
All’Evolution Cup 29 atleti del team di Michael Zamaro conquistano 37 medaglie
CONDIVIDI
31716
I giovani atleti dell'asd Karate Strassoldo a San Vito
Sport
18 novembre 2019 di redazione (fonte asd Karate Strassoldo)

Un inizio di stagione davvero incredibile per l’Asd Karate Strassoldo che, dopo le molteplici vittorie dello scorso mese al trofeo Puntara di Cividale, ha mietuto vittorie su vittorie anche all’Evolution Cup Karate.

La manifestazione, svoltasi nel palazzetto dello sport di San Vito al Tagliamento, organizzata dalla società Club Evolution e dall’ente regionale CSEN, ha visto la presenza di più di 300 atleti provenienti da tutto il Triveneto, in rappresentanza di quindici società, sfidarsi nelle varie specialità di percorso, kata (forme) e kumite (combattimento).

I ventinove atleti dell’Asd Karate Strassoldo presenti, sempre guidati da Michael Zamaro e dai tecnici Flavio Zamaro e Ilaria Fabbro, si sono aggiudicati trentasette medaglie. Tredici ori, diciassette argenti e sette bronzi, classificandosi secondi assoluti nella speciale classica delle squadre, che ha raccolto i risultati di tutti gli atleti nelle singole competizioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una menzione speciale va a Mattia Pujatti e Vittorio Camponi saliti sul gradino più alto del podio sia nel kata che nel percorso. Diversa invece la sorte di Ilaria Ferrara che ha sfiorato anch’essa la doppietta ma una decisione arbitrale le ha fatto guadagnare, immeritatamente, solo un secondo posto nel kata. Nel kumite, primo posto per Michael Arena, che nella finale si è imposto per un punto sul suo avversario con una tecnica molto ponderata e precisa.

“Sono entusiasta dei risultati. La dedizione e l’impegno – commenta il tecnico Michael Zamaro – sono stati giustamente ripagati. Partecipare con ventinove allievi e conquistare trentasette podi è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Tutti i ragazzi hanno dato il meglio di loro stessi. Sono davvero contento”.

Commenti (0)
Comment