Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato in municipio il nuovo progetto

Sport
18 giugno 2019

Il calcio goriziano fa squadra per un nuovo futuro

di redazione (fonte Progetto Calcio)
Ufficializzata la sinergia tra Azzurra, Pro Gorizia e UFI, per creare una struttura idonea a raggiungere un livello di qualità nel lavoro, finalizzato in primis alla crescita degli atleti
CONDIVIDI
30103
Luca Peresson, Enrico Graziano e Giulio Mosetti
Sport
18 giugno 2019 di redazione (fonte Progetto Calcio)

Azzurra, Pro Gorizia e Unione Friuli Isontina hanno presentato stamattina in municipio a Gorizia il Progetto Calcio: la sinergia tra le tre società, con l'obiettivo di creare una struttura idonea per raggiungere un livello di qualità nel lavoro svolto, finalizzato in primis alla crescita degli atleti e di riflesso del movimento calcistico.

“Abbiamo dato i via – hanno dichiarato i presidenti delle tre società: Luca Peresson dell'Azzurra, Enrico Graziano dell'Unione Friuli Isontina e Giulio Mosetti della Pro Gorizia – a una sinergia per mettere reciprocamente a disposizione le proprie specificità. Il nostro obiettivo è quello di creare una struttura idonea al fine di raggiungere un livello di qualità nel lavoro svolto, finalizzato in primis alla crescita del ragazzo e della ragazza e di riflesso alla crescita del nostro movimento calcistico”.

Tre saranno i punti cardine della nuova squadra: eccoli nel dettaglio.

Scuola calcio: ognuno lavora nelle proprie società. Lo scopo è quello di iniziare a condividere le metodologie di allenamento e comportamentali, in modo da uniformarsi nel modo di approcciare il ragazzo al modo del calcio. L’idea base, una volta a pieno regime, è quella di avere un responsabile unico del settore giovanile che dia le linee guida a tutte le scuole calcio, una condivisione di valori e di metodologia di lavoro.

U15 e U17: è il momento in cui si esce dalla scuola calcio e si inizia a giocare anche per una classifica. L’obiettivo è quello di arrivare a queste categorie già con un bagaglio di informazioni tecniche e psicomotorie ben formato. Per questo si cercherà di formare squadre diverse con metodologie di allenamenti diversi e con obiettivi diversi. Non con la volontà di una selezione, ma cercando di dare la possibilità a chiunque di crescere e sviluppare al meglio le proprie capacità. Gli UFI che si sono specializzati nel settore giovanile, con la collaborazione di Azzurra e Pro Gorizia, avranno il compito di formare atleti per partecipare alle categorie più impegnative, con lo scopo di formare giocatori di qualità che sfoceranno negli Juniores, che saranno gestiti dalla Pro Gorizia, in funzione della prima squadra o di altre realtà intermedie di qualità, compito che spetta all’Azzurra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Creare un’identità unica, un brand riferito al calcio Isontino, seguendo l’esempio dei più grandi, imparando dal calcio professionistico regionale o da quello di alta qualità.

Commenti (0)
Comment