Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie al contributo della Fondazione CRTrieste

Attualità
18 febbraio 2019

Trieste, rinnovate le dotazioni sportive a Rozzol Melara

di redazione (fonte Fondazione CRTrieste)
Rimodernata la Sala Multiuso di via Pasteur, utilizzata da centinaia di giovani durante tutto l'anno
CONDIVIDI
28399
Attualità
18 febbraio 2019 di redazione (fonte Fondazione CRTrieste)

Uno spazio che rappresenta per Rozzol Melara uno dei pochi luoghi di aggregazione e socializzazione, in particolar modo per l'inclusione e la promozione dell'attività sportiva: si tratta della Sala Multiuso di via Pasteur, gestita dall'Unione Sportiva Acli Comitato di Trieste, anch'essa una delle poche realtà associative della zona.

Grazie al contributo ottenuto dalla Fondazione CRTrieste nell'ambito del Bando Sport 2018, è stata rimodernata con la sostituzione dei tabelloni di pallacanestro e il rifacimento delle segnature dei campi da gioco.

«Il contributo della Fondazione CRTrieste, che ha permesso la sistemazione delle strutture consumate dall'intenso utilizzo, ci consente di non dissipare l'enorme lavoro di valenza non solo sportiva, ma anche sociale, svolto finora dalla nostra associazione» afferma il presidente della US Acli Raoul Bernes.
«L'importanza di spazi aggregativi – spiega il presidente della Fondazione, Tiziana Benussi – è molto più forte in contesti ad alta densità abitativa, come è il caso di Rozzol Melara. Per questo, avere dei luoghi usufruibili da tutti per attività comuni, siano esse sportive o culturali, è fondamentale. E la Fondazione CRTrieste ha immediatamente risposto a questa esigenza».

Nella sala di via Pasteur l'US Acli esercita l'attività sportiva, in primo luogo la pallacanestro, che vede il coinvolgimento di circa 350 tra ragazzi e ragazze (tra minibasket, adulti e veterani). Accanto a ciò, tramite la diramazione della Associazione Ricreativa e Culturale di Melara, l'impianto è utilizzato più volte la settimana per le attività di ballo di gruppo (coinvolgendo i 118 associati), mentre nel periodo invernale la sala viene utilizzata per le attività motorie di una quindicina di persone con grave disagio mentale.

Commenti (0)
Comment