Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Prime anticipazioni della nuova stagione ERT

Cultura e Spettacolo
06 giugno 2017

Il grande teatro non si ferma mai

di redazione (fonte Ufficio stampa ERT FVG)
Oltre 68.000 presenze nell’annata appena conclusa nei tetri del circuito FVG. In autunno i nuovi spettacoli: attesa per il musical “La febbre del sabato sera”
CONDIVIDI
19655
La febbre del sabato sera (ph. ERT FVG)
Cultura e Spettacolo
06 giugno 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa ERT FVG)

Nella stagione appena conclusa i 21 teatri che fanno capo all’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia hanno raggiunto l’89% di affluenza media nelle 186 repliche di spettacolo presentate da novembre ad aprile nei soli cartelloni in abbonamento. Il dato conferma quello dell’anno precedente e si innesta nel trend che a partire dal 78% della stagione 2007/2008 in poco meno di un decennio ha portato l’ERT alle soglie del 90%.

Questi i primi dati sul bilancio della stagione appena conclusa dell’ERT FVG, presentati a Udine in una conferenza stampa a cui sono intervenuti il presidente dell’ERT Alessandro Malcangi, il direttore Renato Manzoni e Vincenzo Martines, Presidente della Commissione Beni e Attività Culturali del Consiglio regionale FVG

Quest’anno gli abbonati (alle 21 stagioni di prosa e alle rassegne musicali Contrasti a Palmanova e SanVitoJazz a San Vito al Tagliamento) hanno raggiunto quota 6.335, il 4,5% in più rispetto al 2015/2016.
Le presenze totali sono state 68.324, di cui 60.391 nelle stagioni teatrali, 4.435 negli appuntamenti di danza e 3.111 nei concerti realizzati al di fuori delle stagioni ERT in sinergia con associazioni del territorio.

Sono state 246 le repliche complessive – 154 di prosa, 53 di musica, 36 di danza e 3 di lirica – di cui 186 nei cartelloni dei 21 teatri ERT, 40 concerti realizzati collaborando con strutture presenti nel territorio e 20 repliche di danza realizzate in collaborazione con gli Artisti Associati di Gorizia, partner dell’ERT per l’arte coreutica. Per quanto concerne le sole stagioni, sono stati 93 i titoli presentati. Le compagnie regionali hanno realizzato 25 spettacoli di prosa presentati in abbonamento (per un totale di 40 repliche), 12 concerti, uno spettacolo di danza e dopo tanti anni, come accennato precedentemente, è ritornata anche l’opera lirica nei teatri ERT grazie alla collaborazione con il Teatro Verdi di Trieste e la Regione FVG che ha portato nel mese di maggio Gianni Schicchi di Giacomo Puccini a Sacile, Latisana e Monfalcone.

È continuata anche la collaborazione con la Comunità Collinare Servizio Associato Cultura per la rassegna Teatro in Collina 2016/2017 che ha coinvolto 3 comuni limitrofi a San Daniele del Friuli: Buja, Dignano, Ragogna. Sono stati rappresentati 7 spettacoli di compagnie amatoriali della regione aderenti all’Associazione Teatrale Friulana.

Al termine della stagione, come da consolidata tradizione, gli abbonati di tutti i teatri del circuito hanno redatto un questionario di gradimento degli spettacoli: gli Oblivion con il loro Human Jukebox si sono portati a casa la palma di spettacolo più votato dal pubblico. Al secondo posto, ex-aequo, l’esilarante Motel Forest con l’omonimo Mago, la commedia Matti da slegare con l’affiatato duo Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti e il nuovo spettacolo di Giuliana Musso, Mio eroe.

La conferenza stampa odierna ha fornito anche le prime anticipazioni sulla stagione 2017/2018: per l’apertura a fine ottobre ci sarà la storia di Tony Manero accompagnata dalla musica dei Bee Gees. La febbre del sabato sera arriverà nel circuito nell’allestimento del Teatro Nuovo di Milano per la regia di Claudio Insegno. Tra le novità del 2017/2018 ci sarà anche Paolo Rossi con il suo nuovo testo, L’improvvisatore, un’autobiografia teatrale che si trasforma in manuale sulla professione del comico.  

In tema di comicità, non la faranno mancare Roberto Ciufoli, Gaspare e Max Pisu, protagonisti di Sabbie mobili, spettacolo che si avvale della regia di Alessandro Benvenuti ed è prodotto da Artisti Associati. La compagnia diretta  da Walter Mramor presenterà in stagione altri due testi: Mariti e mogli, la versione teatrale di uno dei più riusciti lungometraggi di Woody Allen, i cui adattamento, regia e interpretazione sono di Monica Guerritore, affiancata da Francesca Reggiani, Pietro Bontempo e Antonio Zavatteri; e Victor & Victoria, anche in questo caso un libero adattamento dall’omonimo film di Blake Edwards, interpretato da Veronica Pivetti per la regia di Emanuele Gamba.

Restando in regione, il Teatro Stabile del FVG riporterà sulle scene un piccolo gioiello qual è Caracreatura di Pino Roveredo per l’interpretazione della friulana Maria Grazia Plos, e darà ancora la possibilità a chi non l’avesse visto nella scorsa stagione di assistere al “combattimento” tra Maria Paiato e Franco Castellano, protagonisti di Play Strindberg di Friedrich Dürrenmatt; la novità della stagione sarà invece rappresentata da Das Kaffeehaus, testo che Rainer Werner Fassbinder ha sviluppato partendo dalla Bottega del caffè di Goldoni per ridisegnarla a tinte fosche. La Contrada di Trieste ha optato per un testo di Sergio Pierattini, diretto da Nicola Pistoia. Si tratta de La cena perfetta, commedia che ha per interpreti Daniela Morozzi, Blas Roca Rey, Ariele Vincenti e Monica Rogledi impegnati ad accogliere nel loro ristorante l’ispettore della Guida Michelin Nini Salerno, l’unico che potrebbe farli rinascere attribuendo al locale l’agognata stella…

Anna Galiena e Corrado Tedeschi sono gli interpreti dell’altra produzione della Contrada che vedremo in circuito: Notte di follia, testo francese diretto da Antonio Zavatteri. Per chiudere il quadro dell’offerta delle principali case di produzione regionali, il CSS Udine sarà di nuovo presente con Il canto e la fionda, omaggio di Massimo Somaglino e Fabiano Fantini a David Maria Turoldo, e con il nuovo spettacolo del Teatro Incerto (Fabiano Fantini, Claudio Moretti, Elvio Scruzzi).

L’attività dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia da due stagioni non si limita alla sola prosa ma, grazie all’importante riconoscimento ministeriale di Circuito multidisciplinare, si è allargata a danza e musica. I cartelloni ERT 2017/2018 verranno presentati all’inizio di settembre, altre anticipazioni si avranno durante l’estate nei teatri del circuito.

Commenti (0)
Comment