Visite guidate alla scoperta del Carso

imagazine_icona

redazione

16 Febbraio 2022
Reading Time: 3 minutes

A cura della Pro Loco Fogliano Redipuglia

Condividi

Riprendono le escursioni della Pro Loco Fogliano Redipuglia dopo un mese, gennaio, dedicato a predisporre nuove progettualità. Il 2022 propone alcune attività a portata di turista e amanti del proprio territorio con aspetti inediti, nuove particolarità e nuovi profili sociali sempre attuali. A tutto ciò va aggiunta una cornice naturalistica di rara bellezza come il nostro Carso, con emozioni e colori che solo la landa sa dare.

“Accompagneremo per mano turisti e locali in un viaggio slow che ci consenta di apprezzare ciò che abbiamo sul territorio particolarmente in una fase di ripresa e apertura quale speriamo sia questo inizio primavera. Stiamo lavorando alacremente in sinergia con amministrazione comunale e Onorcaduti per offrire un calendario di attività ricco e partecipativo sotto ogni punto di vista – racconta il presidente Marta Lollis –. Abbiamo bisogno tutti di ritrovare serenità ed entusiasmo e questo sarà il compito della Pro Loco e dei suoi volontari”.

La prima escursione sarà a cura della guida naturalistica Andrea Ferletic ed è in programma sabato 19 febbraio per la durata di tre ore con ritrovo alle 9 al parcheggio di via Salita alla Rocca. Si consiglia vestiario adatto, scarpe da trekking e una borraccia d’acqua.

“Nei secoli il territorio monfalconese ha visto diverse dominazioni: Roma, il Patriarcato di Aquileia, Venezia, l’impero d’Austria ed infine il Regno d'Italia. Avvenimenti che hanno portato evidenti modifiche al paesaggio, sempre più influenzato dalle necessità dell'uomo, soprattutto in campo bellico. In questa escursione i sentieri del Parco Tematico della Grande Guerra ci racconteranno questo succedersi di avvenimenti e trasformazioni”, racconta Ferletic.

Sabato 26 febbraio, poi, escursione “doppia” con gli Esperti Grande Guerra Elisa De Zan e Roberto Todero con “Storie e memorie di un paesaggio di guerra: le voci del Monte Cosich”. I due esperti accompagneranno sui sentieri del Monte Cosich raccontandolo con le parole di Alice Schalek corrispondente di guerra presente in zona nel 1916 e con quelle di Otto Born, aspirante ufficiale d’artiglieria, ultimo a ritirarsi dalla quota del Debeli durante la sesta battaglia dell’Isonzo. Un modo per vedere i luoghi con gli occhi di chi c’era. Il ritrovo è alle 9.30 sulla strada Ronchi-Doberdò, spiazzo all’incrocio con il sentiero Cai 80.

Tre escursioni, poi, con l’esperto Grande Guerra Elisa De Zan. La prima martedì 8 marzo alle 10 con “Essere donne e vivere la Grande Guerra: ruoli, destini, testimonianze” con ritrovo al piazzale della Zona Monumentale davanti al Museo in via Zona Sacra a Sagrado. L’escursione durerà due ore.

Il secondo appuntamento è previsto sabato 12 marzo alle 15 con “Redipuglia: itinerari del passato e del presente. Il ritrovo è all’ufficio Iat nella Stazione Ferroviaria di Redipuglia. Partendo proprio dall’edificio ferroviario si raggiungerà il Colle Sant’Elia e il Sacrario Militare Italiano. L’escursione ha la durata di due ore.

Infine, domenica 20 marzo alle 9 con “1922-2022. La Zona Monumentale del San Michele compie 100 anni: la memoria del Monte testimone e simbolo della guerra carsica”. Il ritrovo è al piazzale della Zona Monumentale, di fronte al museo in via Zona Sacra a Sagrado con la durata di due ore. Nell’escursione, va detto, è prevista anche la visita alla Cannoniera di Cima 3 con un biglietto che non è compreso nel costo dell’escursione.

Per info e prenotazioni ci si rivolge allo Iat di Redipuglia contattando lo 0481489139 o il 3461761913 o scrivendo a info@prolocofoglianoredipuglia.it.

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Condividi