Un Premio Oscar per il pubblico

imagazine_icona

redazione

14 Gennaio 2016
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Sabato a Udine e Pordenone

Condividi

Il 2016 di Cinemazero e del Visionario si apre sotto il segno di un autentico super ospitesabato 16 gennaio il Premio Oscar Giuseppe Tornatore incontrerà il pubblico di Pordenone e di Udine – rispettivamente all’inizio dello spettacolo delle 19.30 e alla fine di quella delle 19.40 – per presentare La corrispondenza.

Dopo il successo della Migliore offerta, per questo terzo film girato in inglese il regista di Bagheria porta ancora sul grande schermo un cast internazionale, e si confronta con l’amore, messo davanti alla difficile prova della distanza. I protagonisti sono Ed Phoerum (Jeremy Irons, a sua volta Premio Oscar), nei panni di un professore di astrofisica, e Amy (la splendida ex modella e bond girl Olga Kurylenko), sua studentessa che arrotonda facendo la stunt woman, esorcizzando nel pericolo un antico lutto e il costante senso di colpa. A mettere un’improvvisa e inaspettata distanza tra loro è la scomparsa di Ed, che se ne va senza lasciare traccia, obbligando Amy a cercarlo e relazionarsi con questa assenza che si fa sempre più pesante e presente con l’aumentare di sms, email, videomessaggi, ma anche lettere, bigliettini, regali.

È curioso scoprire che Jeremy Irons ha sostenuto il provino proprio via Skype, in qualche modo quindi dando già prova di questa presenza digitale in assenza fisica, che caratterizza il film. Una storia che Tornatore aveva nel cassetto da molto tempo, ma che è diventata matura solo ora, come spiega il regista: «La corrispondenza è una storia d’amore dei nostri tempi. Forse vent’anni fa si sarebbe potuto classificarla come una storia di fantascienza, l’intreccio poteva sembrare qualcosa al di fuori del mondo. Ma oggi no, perché tutto ciò che vi si racconta è assolutamente realistico. È una storia sull’amore che non conosce ostacoli di nessuna natura, sulla forza di questo sentimento così grande e misterioso».

La colonna sonora è stata affidata al genio Ennio Morricone – recentemente premiato ai Golden Globe per il nuovo film di Quentin Tarantino, The Hateful Eight – chiamato a comporre le musiche in altri 9 film di Tornatore, che anche in questa occasione si dice entusiasta e infinitamente grato per il contributo del maestro.

Visited 4 times, 1 visit(s) today