Tutto esaurito per la Pedalata enogastronomica

imagazine_icona

redazione

22 Maggio 2016
Reading Time: < 1 minute
Condividi

Sport e beneficenza a Trieste

Condividi

Sono stati 220, di cui 70 bambini, i partecipanti alla seconda edizione della “Pedalata enogastronomica sul Carso”. L’iniziativa non competitiva, organizzata dalla Pro Loco Trieste, ha registrato il tutto esaurito e regalato momenti di gioia e divertimento ai ciclisti che anche da Austria, Veneto e Slovenia sono giunti a  Opicina e hanno affrontato il percorso di 20 chilometri alternando pedalate a degustazioni dei prodotti locali.

Successo hanno riscosso anche le attività riservate ai bambini, la novità di questa seconda edizione, tra le quali il laboratorio con gli asini a cura della psicologa Sabrina Zuodar, la visita del Centro didattico naturalistico di Basovizza e l’intervento dello scrittore triestino Corrado Premuda che ha raccontato il suo ultimo libro per ragazzi “Un pittore di nome Leonor”.

“La manifestazione – ha spiegato Guerrino Lanci, Presidente della Pro Loco Trieste – è cresciuta molto rispetto allo scorso anno. Molti partecipanti della scorsa edizione hanno confermato il proprio apprezzamento per l’evento coinvolgendo altre persone con un passaparola estremamente positivo. Oltre a divertirci questo evento ci permette anche di contribuire in maniera concreta alle attività di un’altra associazione estremamente meritoria, e di far conoscere il nostro territorio e i nostri produttori, elemento portante della nostra manifestazione”.

Anche quest’anno la manifestazione ha avuto infatti scopo benefico dato che parte della quota d’iscrizione sarà devoluta  all’Associazione A.B.C. Burlo Onlus (Associazione Bambini Chirurgici).

Visited 8 times, 1 visit(s) today