Trieste, varata Barcolana50

imagazine_icona

redazione

25 Luglio 2018
Reading Time: 5 minutes

Grande festa alla Società Velica di Barcola e Grignano

Condividi

La festa nella sede della Società Velica di Barcola e Grignano, con il varo della passera Barcolana50 e il lancio della Polo del Cinquantenario prodotta da SLAM, ha aperto ufficialmente oggi le celebrazioni per la 50.a edizione della regata più grande del mondo, in programma a Trieste dal 5 al 14 ottobre.

Dopo le presentazioni di Milano e Londra di inizio luglio – che hanno avviato la promozione nazionale e internazionale dell’evento attivando anche la commercializzazione dei pacchetti turistici – oggi è stata la volta della festa in “stile barcolana”, organizzata nel terrapieno di Barcola, storica sede della Società Velica di Barcola e Grignano, con le autorità locali e i co-organizzatori.

Questa di oggi – ha dichiarato il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz – è una festa unica e particolare: per celebrare l’edizione numero 50 dell’evento abbiamo voluto varare la nostra Barcolana50, la barca che meglio ci rappresenta e racconta la nostra storia, che parte da lontano, da quella frase pronunciata dai nostri fondatori: “Hai una barca, hai una vela? Allora puoi partecipare”. Ispirati dalle nostre origini, abbiamo realizzato nei mesi scorsi una barca, una passera della tradizione adriatica, innovandola. Attorno a un tavolo abbiamo messo il progettista Federico Lenardon, il velaio Mauro Parladori con Olimpic Sails, Giorgio Ferluga e i maestri d’ascia del Cantiere Alto Adriatico, Motomarine per l’attrezzatura, la nostra esperienza e professionalità, il supporto economico del nostro sponsor SIAD: in poche settimane è nata Barcolana50, ed è una barca che ci rappresenta perfettamente; tradizione, modernità, rispetto per l’ambiente, la forza del know how Adriatico che sono i pilastri di Barcolana, della nostra gente di mare, dell’economia blu del Nord Est”.

LA POLO DEL CINQUANTENARIO – Il varo della barca coincide quindi con quello dell’evento, che ha visto oggi la presentazione della Polo del Cinquantenario, colore Marine Blue, prodotta da SLAM: “Barcolana è indimenticabile, ogni Barcolana lo è. L'edizione numero 50 è però anche irripetibile: un'icona. SLAM celebra l'evento degli eventi con una linea di capi e accessori che gridano la voglia di dire “io c'ero”. Non solo un omaggio alla regina delle regate pop, ma veri e propri must destinati a lasciare un segno e scolpirsi nella memoria di tutti gli amanti del mare, delle competizioni e dei grandi momenti della storia”.

ISCRIZIONI APERTE: IN REGALO LE TAZZE “VINTAGE” DEI MARINAI PER CELEBRARE I CINQUANT’ANNI – Sono aperte le iscrizioni online alla cinquantesima edizione, e il primo a formalizzare la propria partecipazione è stato il friulano (residente a Udine) Stefano Miani, con la sua “Psiche”. Dopo il record di iscritti raggiunto nella scorsa edizione, quest’anno la Barcolana vuole ringraziare tutti i partecipanti, e ha pensato un regalo – oltre alla tradizionale sacca SLAM – per tutti gli iscritti, in linea con la Cinquantesima edizione: un diario di bordo dedicato agli armatori e ideato da Fincantieri e una coppia di tazze “vintage” in stile marinaro, personalizzate con il logo Barcolana, in edizione limitata solo per gli iscritti, e regalate in coppia. Sono prodotte in metallo e smaltate, e sono due (una rossa e una blu, come i colori dell’evento) per evocare e ricreare i momenti conviviali della crociera, dei racconti di mare e di avventure vissute, anche in Barcolana. Il regalo viene aggiunto al contenuto della sacca di Barcolana.

#CEROANCHIO E IL RACCONTO DEI 50 ANNI – Nel corso della conferenza stampa, il presidente Gialuz ha presentato anche #ceroanchio, l’hashtag ufficiale della 50.a edizione della Barcolana, che permetterà a tutti i velisti e al pubblico dell’evento di raccontare non solo la Barcolana “in corso” ma anche di andare indietro nel tempo, condividendo immagini e ricordi delle precedenti edizioni. “Il Cinquantesimo della Barcolana – ha spiegato Gialuz – non è una autocelebrazione, ma è il racconto costruito dai partecipanti, da quanti hanno vissuto in mare o a terra l’evento. Sono già un migliaio le immagini arrivate, pubblicate sul nostro sito web attraverso un “wall” e condivise sui social. Ringrazio tutti i fotografi che hanno seguito Barcolana in questi anni e hanno voluto condividere con noi le loro fotografie, e ringrazio tutte le persone che stanno mandando le loro immagini, facendoci scoprire storie e momenti di Barcolana che non abbiamo mai visto. Ne aspettiamo altre, tantissime, per continuare ad alimentare quel racconto condiviso che è, da sempre, nel DNA di Barcolana”.
ANTEPRIMA: LA CITTÀ PAVESATA – Nel corso della presentazione di Barcolana il presidente Gialuz ha anche anticipato quello che sarà il coinvolgimento visivo della città nell’evento: “In occasione della Barcolana50 vogliamo che tutta la città sia coinvolta. Siamo partiti dal concetto del Gran Pavese, il carosello di bandiere che nella marineria rappresenta la festa e la celebrazione di un successo. Abbiamo rielaborato le bandiere del Gran Pavese, realizzando una sequenza di simboli che evocano il nostro logo e la nostra promozione internazionale: stiamo producendo delle bandiere che doneremo a chi abita lungo le Rive, affinché i palazzi di Trieste possano partecipare alla Barcolana, ed essere protagonisti vestendo a festa, “pavesando” – come scrisse Gillo Dorfles ricordando la sua Trieste d’altri tempi – la città”.  

IL CALENDARIO CONDIVISO: CANDIDA IL TUO EVENTO – È attivo dal 21 luglio, e si chiuderà il 5 agosto, un “bando” per proporre iniziative collegate a Barcolana50: le associazioni e le realtà che vogliono partecipare possono proporre il proprio progetto. Sarà, per la prima volta, un “calendario partecipato”: Barcolana in città, il contenitore di eventi relativo alla festa a terra della Barcolana, che ogni anno vede oltre 300 manifestazioni, è per la prima volta aperto alle associazioni e imprese del territorio che possono così proporre il proprio evento e organizzarlo assieme a Barcolana. Si possono proporre eventi culturali, sociali, sportivi, attività turistiche che dovranno svolgersi tra Muggia e Duino Aurisina nella fascia temporale compresa tra il 5 e il 14 ottobre 2018. Per candidare il progetto base compilare il form online all’indirizzo https://form.jotformeu.com/BarcolanaCultura/bando-eventi-Barcolana50

I TOP EVENTI DELL’EDIZIONE 50 – Barcolana ha rilasciato il calendario dei “Top Eventi” di Barcolana: sono numerose le iniziative che verranno presentate a inizio settembre, nella seconda parte del road show di promozione che coinvolgerà Venezia, Roma, Genova, Monaco di Baviera e ulteriori località italiane, puntando a dei “microtarget” per favorire la promozione turistica e aumentare la quota di pubblico che proviene da fuori città e fuori regione.

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Condividi