Terre alte, Cortomontagna premia i vincitori

imagazine_icona

redazione

30 Novembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Oltre 800 i film di provenienza internazionale che hanno partecipato. Ecco i premiati nel weekend a Tolmezzo

Condividi

TOLMEZZO – Si chiude sabato a Tolmezzo Cortomontagna, il concorso per cortometraggi dedicati alle terre alte che propone uno sguardo su paesaggi e culture delle montagne di tutto il mondo: nella nona edizione sono stati oltre 800 i film di provenienza internazionale iscritti,144 i selezionati e 31 i finalisti.

Premiate dalla giuria, presieduta dal direttore della fotografia Dante Spinotti, soprattutto storie di alpinismo con Pionieri di Alessandro Beltrame (Italia 2023), Náttúrubönd di Sven Peetoom, Grìma Irmudóttir e Jonathan Damborg (Islanda 2023) e Aiguille du Midi Operation: Electric Avenue di Georgi Kerezov e Stoil Dimitrov (Bulgaria 2023), vincitori a pari merito.

Menzione speciale a “Wolayersee di Luca Fornasiero (Italia 2023), Inussuk di Marcin Tomaszewski (Polonia 2023), Blindfolded di Caterina Cozzio (Italia 2023) e Nature’s Child di Edinho Santos (Brasile 2023).

Sabato 2 dicembre, alle ore 17, al Teatro Candoni di Tolmezzo si terrà la premiazione presentata dalla giornalista Francesca Spangaro. Un appuntamento aperto a tutti, con la proiezione dei cortometraggi e gli interventi dei registi in dialogo con i giurati.

Per “Pionieri” saranno ospiti in sala l’ideatore Teddy Soppelsa e il protagonista Peter Moser che, ispirandosi ai pionieri dell’alpinismo, ha concatenato in un solo giorno sei delle principali cime delle Pale di San Martino, percorrendo le vie storiche dei primi salitori.

Ma quest’anno Cortomontagna va oltre. Durante l’incontro verrà lanciato un progetto collettivo da realizzare nel 2024, partendo con una raccolta di clip girate nella montagna friulana da tutti gli appassionati che aderiranno all’iniziativa.

Cortomontagna è realizzato da Asca, l’associazione delle sezioni Cai di Carnia, Canal del Ferro e Val Canale, con la collaborazione della Comunità di montagna della Carnia e il Consorzio Bim Tagliamento, grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e di numerosi enti e istituzioni.

 

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Condividi