Sci e non solo fino all’Epifania

imagazine_icona

redazione

31 Dicembre 2015
Reading Time: 4 minutes

Eventi sulle montagne FVG

Condividi

Anche con l’anno nuovo continua la stagione sciistica in Friuli Venezia Giulia, grazie all’innevamento programmato dai tecnici di Promotur. Di seguito le piste e gli impianti aperti da venerdì 1 a giovedì 7 gennaio:

Tarvisio: si potrà sciare sulla parte alta del Lussari fino alla stazione intermedia e sulle piste Malga, Foresta e Florianca grazie alla telecabina del Lussari (a disposizione anche dei pedoni che desiderano raggiungere il borgo), e alle seggiovie Prasnig, Priesnig, Hutte e Florianca e all’omonimo tappeto.  Sarà inoltre aperto il Campo scuola, i campi scuola Duca d’Aosta con la pista omonima e le skiweg B e Campo scuola. Si potrà accedere dunque alla seggiovia Tschopfen, al tappeto Valle 1 e 2 e al tappeto Campo scuola. Confermata anche l’apertura di circa 1 chilometro dell’Arena Paruzzi per gli amanti dello sci di fondo, e del parco giochi sulla Piana dell’Angelo dove saranno a disposizione la pista slittini, l’area gonfiabili, lo snowtubing e il bob su rotaia.

Sella Nevea: si potrà sciare sulla pista Canin Agonistica servita dalla telecabina del Canin e sarà aperto anche il campo scuola 1 servito dall’omonimo tappeto. Fino a domenica 10 gennaio sarà attivo tutti i giorni un servizio di ski bus tra il polo di Tarvisio e quello di Sella Nevea, per dare la possibilità agli ospiti delle due località di sciare in entrambi i comprensori.

Ravascletto-Zoncolan: sarà possibile sciare sulle piste Zoncolan 2, 3 e 4, Canalone e sui campo scuola Madessa 3, Lausc e Cima Zoncolan, oltre allo skiweg Stella Alpina. Sarà attivo anche il collegamento fra l’area sciabile di Ravascletto e quella del Monte Zoncolan.

Forni di Sopra: sarà aperta la pista Davost e l’omonimo campo scuola, grazie all’apertura dei tappeti Campo scuola, Davost e Fantasy snow park e della sciovia Davost. Gli amanti del fondo, invece, potranno sciare in località Santaviela lungo una pista Tagliamento, aperta per 2 km, e sull’anello illuminato aperto dalle 18 alle 20. Rimane confermata anche l’apertura della pista slittini del Fantasy snow per il divertimento dei bambini.

Piancavallo: si potrà sciare sulla pista Genzianella e sul campo scuola Daini e Caprioli 3, grazie ai rispettivi tappeti. Durante le festività la seggiovia Tremol 1 continuerà a essere aperta solo per i pedoni per permettere il raggiungimento della Baita Arneri. Contando in condizioni nivometeorologiche favorevoli, si spera di poter mettere in funzione anche la seggiovia Casere e Busa Grande. Si potrà inoltre utilizzare il bob su rotaia (fino al 6 gennaio), accedere al Palaghiaccio per una giornata sui pattini o, per le famiglie, divertirsi sul parco giochi e sui gonfiabili di Nevelandia.

Sauris: le attuali condizioni nivometeorologiche non permettono ancora l’apertura del polo sciistico.

 

NON SOLO SCI –  Rimangono confermate anche le attività del calendario dedicato agli amanti della montagna invernale e coordinato dall’Agenzia TurismoFVG in collaborazione con i consorzi turistici. Le ciaspolate verranno infatti condotte come escursioni naturalistiche.

CARNIA – Il primo gennaio a Sauris chi vuole ammirare il tramonto sulla neve potrà partecipare a una ciaspolata all’imbrunire, mentre il 6 si potranno scattare foto suggestive durante una passeggiata fotografica. A Forni di Sopra, invece, 2 gennaio partirà una ciaspolata notturna sotto le stelle, mentre il giorno successivo è prevista una ciaspolata fotografica nel Parco delle Dolomiti friulane. Sullo Zoncolan, inoltre, il 2 gennaio si potrà partecipare a una ciaspolata che conduce a Malga Marmoreana, mentre il 5 ci sarà una ciaspolata con aperitivo in quota. A Forni Avoltri, infine, sabato 2 si organizza una ciaspolata notturna con cena in baita alpina. Non mancano le attività per i più piccoli: ad Arta Terme il 2 gennaio lezione con i pony e il 3 giro in slitta trainata dai cavalli.

PIANCAVALLO E DOLOMITI FRIULANE – Oltre alle escursioni organizzate dall’ente parco il 3 e il 5 gennaio, sono i programma le ciaspolate diurne di sabato 2 (Tavolato carsico di Valfredda), domenica 3 gennaio (Giro delle Malghe), lunedì 4 gennaio (Traversata de Le Lastre) e martedì 5 (Sentieri degli alpini). Chi ama ciaspolare al calar della sera può partecipare il primo gennaio alla ciaspolata crepuscolare nel Bosco Roncjade o il 3 e 6 gennaio alla ciaspolata in notturna.

TARVISIANO – Anche nel Tarvisiano, oltre alle attività per i più piccoli che avvicinano i bambini allo sci nordico, alle ciaspole e allo sleddog, sono previste diverse escursioni. Sabato 2 e domenica 3 gennaio si può partecipare a due escursioni con racchette da neve che raggiungeranno rispettivamente la Madonna della Neve e la Forca Disteis sul Montasio. Lunedì 4 e martedì 5 sono previste due ciaspolate al giorno lungo gli itinerari più suggestivi della zona, mentre sempre il 5 si può provare l’escursione con accompagnatore in fat bike su percorso innevato.

 

In caso di cambiamento delle condizioni nivometeorologiche nei prossimi giorni, è consigliabile consultare il sito www.promotur.org per avere i dettagli in tempo reale di eventuali nuove aperture.

Condividi