Ruda, polo scolastico nell’ex caserma Jesi

imagazine livio nonis

Livio Nonis

18 Gennaio 2023
Reading Time: 2 minutes

Iniziate le fasi per la demolizione delle vecchie palazzine. L’area ospiterà anche la sede degli Alpini. Intervento finanziato con fondi PNRR

Condividi

RUDA – Sono iniziati i lavori di demolizione degli edifici facenti parte del complesso ex militare all’interno della Caserma Jesi di Perteole. Qui troverà spazio il nuovo polo scolastico di Ruda con una scuola primaria, una dell’infanzia e un asilo nido, oltre a una mensa a servizio delle stesse.  

“La demolizione è in momento essenziale per riqualificare un’area sottoutilizzata che rischiava l’abbandono. Attualmente, all’interno della Jesi, si sta rianimando la vita associativa della comunità, a partire dalla presenza storica della protezione civile comunale. Con la realizzazione di questa struttura scolastica, per realizzare la quale abbiamo ottenuto 7 milioni di euro di finanziamenti tra INAIL e PNRR, cambieremo volo al complesso, rendendolo un centro vivo e utile a tutto il territorio comunale”, commenta Franco Lenarduzzi, sindaco di Ruda.

Alla ditta STR srl di Fiumicello Villa Vicentina sono stati assegnati, con una spesa di 168.000 euro compreso oneri e iva, gli interventi di rimozione della guaina bituminosa e cartongesso con relativo conferimento in impianto autorizzati, la demolizione completa del volume fuori terra dei fabbricati e della pavimentazione interna in calcestruzzo nonchè delle fondazioni, la frantoiazione del rifiuto da demolizione e relativa stesa dell’aggregato riciclato prodotto.

L’Amministrazione comunale di Ruda ha colto la grande opportunità offerta dal Governo con i finanziamenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e ha ottenuto 1.128.000 euro per la realizzazione di un nuovo asilo nido, 1.416.320 euro per la realizzazione di una nuova scuola per l’infanzia e 440.000 euro per la realizzazione di una mensa scolastica.

L’obiettivo dell’Amministrazione è di costruire un nuovo polo scolastico nell’area dell’ex caserma Jesi di Perteole, costituito da edifici a servizio della fascia più giovane della comunità che siano innovativi dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica, inseriti in un ambito protetto e sicuro, con buona accessibilità carrabile, pedonale/ciclabile e dotati di grandi spazi verdi.

Questi edifici andranno ad aggiungersi alla realizzazione della nuova scuola primaria, già finanziata con fondi INAIL (3,8 milioni di euro), per la quale l’Amministrazione ha ottenuto lo studio di Fattibilità Tecnico Economica. All’interno dell’area dell’ex caserma potranno inoltre essere accolte strutture idonee a servizio di associazioni presenti sul nostro territorio come, ad esempio, la scuola di musica e la scuola di pattinaggio.

Conclude il primo cittadino: “La sfida sui finanziamenti PNRR è molto impegnativa per la nostra struttura comunale e le tempistiche ministeriali imposte sono serrate. Tuttavia l’Amministrazione Comunale di Ruda ha ritenuto doveroso partecipare a questa importante ed incredibile opportunità per dotare la comunità di un nuovo e innovativo plesso scolastico”.
 

Condividi