Ronchi, la pandemia non ferma il Circolo Acli

imagazine livio nonis

Livio Nonis

13 Febbraio 2021
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Programmata l’attività 2021

Condividi

Proseguono le varie iniziative promosse dal Circolo Acli “Giuseppe Toniolo” di Ronchi dei Legionari, anche se in forma ridotta.

È partita la campagna di affiliazione e tesseramento per il 2021 per un centinaio di iscritti al circolo e per i nuovi aderenti, la quota annuale del tesseramento è rimasta invariata a 15 euro. Quanti desiderano aderire o rinnovare l'iscrizione al circolo aclista ronchese, possono rivolgersi ai dirigenti o al personale del servizio bar.

Sia il neo presidente locale Franco Miniussi che la responsabile provinciale dello sviluppo associativo Silvia Paoletti hanno precisato che a causa del protrarsi della pandemia e per i relativi provvedimenti sanitari, il congresso nazionale che si doveva svolgere a Roma è momentaneamente rinviato a data da destinarsi.

Tra le iniziative che sono in programma, salvo nuove restrizioni sanitarie, due eventi ormai consolidati: “La festa della donna” dell’8 marzo e il premio San Giuseppe del 19 marzo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quest'anno per l’8 marzo, la tradizionale messa sarà dedicata in modo particolare a tutte le donne che lavorano nella sanità: dottoresse, infermiere ospedaliere, operatrici sanitarie, infermiere di comunità e tutte quelle donne che lavorano in aiuto e sostegno ai deboli ed ammalati molte delle quali, causa il Covid-19, si sono ammalate e purtroppo hanno anche perso la vita.

Inoltre sono in programma altre due iniziative: una mostra collettiva delle allieve del corso di pittura tenuto dalla maestra Antonella Delbianco, la cui inaugurazione è fissata per martedì 2 marzo alle ore 17, e il tradizionale appuntamento della gara del salame, per il pomeriggio di sabato 24 aprile, iniziativa quest’ultima che è giunta ormai alla sua ottava edizione, e che sarà svolta solamente se la condizione pandemica sarà migliore.

Visited 4 times, 1 visit(s) today