Pinocchio, grande mostra a Tolmezzo

imagazine_icona

redazione

11 Marzo 2014
Reading Time: 2 minutes

Sabato l’inaugurazione con concerto

Condividi

C’era una volta… – Un re ! – diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Da questo incipit brillante il Museo Carnico “Michele Gortani” di Tolmezzo inaugura sabato 15 marzo la grande mostra: “Pinocchio – C’era una volta un pezzo di legno”.

Una mostra da favola – è proprio il caso di dirlo – tra le più prestigiose d’Europa dedicata al celeberrimo burattino, che resterà aperta fino all’11 aprile e che aprirà con un grande evento musicale a ingresso gratuito. Alle ore 16, infatti, presso l’Auditorium “Luigi Candoni” di Tolmezzo andrà in scena il concerto per coro, orchestra e voce recitante “Pinocchio…senza il lupo, ma con la bella bambina dai capelli turchini…”. Una storia esilarante, ideale per grandi e piccini, scritta e diretta da Severino Zannerini e che vedrà a Tolmezzo la partecipazione dell’attore Marcello Crea, dal coro Canzoni d’Autore di Gorizia e dell’Orchestra Opera Giocosa del Friuli-Venezia Giulia. Una favola musicale tutta sui generis, dove a ogni personaggio è legato uno strumento musicale ed un dialetto italiano, tanto da costruire una vicenda prorompente e divertentissima, dove ai personaggi del capolavoro collodiano si uniscono quelli della commedia dell’arte, tra i quali Pulcinella ed Arlecchino.

A seguire un momento canoro al Museo Carnico dove verranno eseguite le più celebri canzoni d’autore, da Bennato a Rota, dedicate al burattino evergreen e con la possibilità di visitare le diverse sale costituenti l’esposizione: Sala Carlo Lorenzini detto Collodi, Sala del Gatto e della Volpe, Sala della Fata Turchina, Sala di Geppetto e Lucignolo, Sala Paese dei Balocchi, Corridoio del Carabinieri.

Una grande inaugurazione per una grande mostra, curata da Alessio Screm in collaborazione con il  Maestro Zannerini, proprietario di questa unica collezione che raccoglie edizioni librarie, discografiche ed audiovisive provenienti da tutto il mondo (tra cui la prima edizione a stampa del 1883), manifesti e supporti pubblicitari, marionette, pupazzi, burattini e giocattoli di ogni genere, oggetti di design e tanto altro materiale da esposizione per un totale di 800 pezzi d’arte.  Un’ampia e variegata panoramica intorno al celebre burattino, al suo creatore ed alle personalità internazionali che si sono dedicate a questo soggetto, dalle origini ai giorni nostri.

Alla mostra, inoltre, sono legati con un filo di continuità diversi laboratori didattici aperti a gruppi e scolaresche, pensati in modo multidisciplinare per soddisfare e accrescere conoscenza e creatività di bambini e ragazzi a partire da Pinocchio: Creando Pinocchio, Il ceppo parlante, Pinocchio e la rete, Reinventiamo Pinocchio, tra ateliers creativi con materiale cartaceo e ligneo, avventure informatiche ed esperimenti teatrali, cui finora hanno aderito già circa 1.000 alunni provenienti dagli istituti comprensivi di tutta la regione.

Per tutti i dettagli della mostra clicca qui.

La mostra è realizzata con il sostegno della Regione Friuli-Venezia Giulia, della Provincia di Udine, del Comune di Tolmezzo, della Comunità Montana della Carnia, del B.I.M., della Fondazione C.R.U.P., di Friuladria e della Camera di Commercio di Udine.

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Condividi