Oltre qualsiasi ostacolo

imagazine livio nonis

Livio Nonis

22 Dicembre 2015
Reading Time: 2 minutes

Matteo Zacchigna

Condividi

Il salto a ostacoli a cavallo è spesso considerato uno sport di “nicchia”, al centro dell’attenzione di un più vasto pubblico soltanto negli avvenimenti di richiamo come Olimpiadi o Campionati mondiali. Eppure dietro questo movimento c’è molta passione e sacrificio che coinvolgono moltissimi ragazzi.

A Joannis (località Uttano), frazione di Aiello del Friuli, risiede e si allena uno di questi giovani campioni che gareggia con la scuderia La Fortezza di Palmanova: è Matteo Zacchigna, 18enne studente di informatica all’Istituto Malignani di Cervignano del Friuli. Per Matteo quest’anno sportivo, a livello agonistico, è stato molto impegnativo e denso di soddisfazioni: ha vinto al centro Magredi di Vivaro due titoli regionali nella categoria junior (indor e outdor), imponendosi in una gara, disputatasi in due prove in groppa alla cavalla Modena-Tetti, superando 11 ostacoli di altezza fino a 120 cm, il massimo per la sua categoria.

Oltre a questo importante risultato si è classificato terzo nel criterium con cavallo Roadrunner.

Risultati che non arrivano per caso ma sono frutto di impegno e lavoro costante: per riuscire a creare un “binomio” cavallo-fantino è necessario molto tempo e un allenamento assiduo, mediamente di tre ore a giorno.

Una passione, quella di Matteo per i cavalli e il salto con gli ostacoli, trasmessa in tenera età da mamma Alessandra, che è stata un’amazzone di buon talento, ora istruttrice federale.

Matteo fin da quando frequentava l’asilo cavalcava i pony (ricorda affettuosamente il primo, Charlie Brown) per poi iniziare a gareggiare conquistando i primi allori non solo a livello regionale ma anche nazionale, come le gare di Lignano “Ponymaia”, la coppa delle Regioni di Verona, il campionato italiano a Pontedera.

Il prossimo obiettivo per Matteo è conseguire la “patente” che gli permetterà di superare gli ostacoli fino a 165 cm. Con la passione e il costante lavoro sicuramente saprà raggiungerlo.

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Condividi