Monfalcone, nuova casa per l’Associazione Alzheimer Isontino

imagazine_icona

redazione

10 Marzo 2023
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Il Comune ha concesso i locali all’interno dello stabile che ospita l’ambulatorio infermieristico in via Pisani. Accordo quadriennale, rinnovabile

Condividi

MONFALCONE – L’Associazione Alzheimer Isontino avrà una nuova sede. Il Comune di Monfalcone ha infatti concesso al sodalizio due locali in via Pisani 16-20 all’interno dello stabile che ospita l’ambulatorio infermieristico gestito dall’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina.

 “Qualche settimana fa – commenta il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint – ho incontrato l’associazione Alzheimer Isontino, che ha presentato una richiesta di concessione di una sede e, considerando che il vigente Regolamento per la partecipazione popolare e la trasparenza dell’azione amministrativa disciplina i rapporti con l’associazionismo circa l’utilizzo dei beni patrimoniali che possono essere dati in concessione ad uso di sede associativa, abbiamo individuato nell’immobile di via Pisani gli spazi che potevano essere adibiti allo scopo. A seguito di sopralluogo, i rappresentanti dell’associazione hanno valutato le aree idonee per lo svolgimento dell’attività; pertanto si è proceduto ad attivare la macchina amministrativa per formalizzare la concessione. Una dimostrazione di vicinanza e sostegno concreto dell’amministrazione nei confronti di un sodalizio che tanto si impegna per supportare le persone affette da Alzheimer e le loro famiglie”.

I locali sono stati concessi alle seguenti condizioni: durata contrattuale di 4 anni, rinnovabili; esonero dal pagamento del canone di concessione; rimborso al Comune delle spese di consumo per le utenze di acqua, luce e gas a forfait, quantificate in 100 euro mensili; gli oneri per la pulizia e lo smaltimento dei rifiuti saranno direttamente a carico dell’associazione.

“Una piena collaborazione con il territorio – aggiunge il consigliere delegato ai Rioni, Irene Cristin – che si concretizza con il costante dialogo con i cittadini che ci consente di intercettarne i bisogni. Abbiamo ascoltato la richiesta dell’associazione Alzheimer Isontino e, tenuto conto del tipo di attività che viene svolta, che risulta pienamente compatibile con il servizio svolto dall’ambulatorio infermieristico, abbiamo pensato di mettere sotto lo stesso tetto due realtà che operano al servizio delle persone più fragili”.

Le due stanze messe a disposizione del sodalizio avranno in comune con l’ambulatorio solamente l’ingresso principale e i servizi igienici.

 

Visited 29 times, 1 visit(s) today