Monfalcone: conto alla rovescia per la stagione balneare

Reading Time: 3 minutes

Inaugurazione il 19 maggio. Definiti orari e regolamenti in vigore fino al 15 settembre. A ottobre le nuove concessioni fino al 2039

Condividi

La spiaggia di Marina Julia

MONFALCONE – Il litorale di Marina Julia si appresta ad accogliere l’estate 2024 con l’avvio della stagione balneare fissato per domenica 19 maggio.

Si stanno infatti concludendo, in tempo per l’inaugurazione della stagione balneare, i lavori che interessano la scalinata di accesso alla spiaggia e la piazzetta sulla gradinata con affaccio sul mare.

Entro il fine settimana sarà posata la pavimentazione in piastrelle con relative fughe e successivamente verranno posati i tavoloni in legno lungo i contorni dei terrazzamenti e del camminamento esterno che costeggia la spiaggia, l’area verde e quella fronte mare; verranno inoltre piantumati i fiori nelle nuove fioriere per colorare la via d’accesso principale al litorale.

È in fase di allestimento anche l’ampliamento della nuova area giochi per i bambini – resa accessibile per le persone con disabilità – che è stata ‘allargata’ nelle dimensioni e sarà presto arricchita con nuovi giochi.

Una spiaggia che, oltre al ripascimento completo dell’arenile, nelle scorse settimane ha tenuto a battesimo il nuovo pontile che, già realizzato nei primi 50 metri, per l’estate 2025 sarà completato nei suoi 116 metri totali di lunghezza, con vista sul golfo di Panzano e area ristoro.

I lavori conclusivi saranno avviati a ottobre 2024 per non arrecare disagi ai bagnanti durante l’imminente estate.

Gli orari

La stagione si concluderà domenica 15 settembre: in questo periodo le strutture balneari dovranno assicurare l’apertura non più tardi delle ore 9 e la chiusura non prima delle ore 19, coerentemente con quanto già stabilito dall’ordinanza di sicurezza balneare della Capitaneria di Porto.

In caso di maltempo potrà essere consentita la chiusura dello stabilimento; in tale circostanza potrà essere chiuso anche l’esercizio pubblico eventualmente presente nello stabilimento stesso, ma dovrà essere comunque garantito il servizio di salvamento.

Nel caso invece la struttura balneare intenda operare prima della data di inizio della stagione balneare, ovvero successivamente alla sua conclusione, il servizio di salvataggio dovrà essere assicurato nei giorni festivi e prefestivi, mentre negli altri giorni lo stabilimento resterà aperto soltanto per elioterapia.

Tra le disposizioni salienti dell’ordinanza balneare, emessa dal Dirigente dell’Area Pianificazione Urbanistica, Edilizia Privata, Patrimonio Immobiliare, si annovera il divieto di lasciare oggetti incustoditi in spiaggia oltre il tramonto, del carico e scarico merce per le attività dei concessionari oltre l’orario previsto per tali operazioni (dalle 6 alle 9), della pratica di giochi che possano arrecare danni o disturbo alle persone e del commercio itinerante.

Sono inoltre disciplinati le modalità di permanenza in spiaggia dei cani e gli obblighi per i concessionari.

Concessioni attuali e future

Stante l’attuale assetto delle concessioni demaniali in essere nella zona del litorale monfalconese, le spiagge libere gratuite risultano avere a oggi una superficie pari a 15.953 mq, e in almeno due terzi di tale superficie, per effetto della legge regionale, dovrà essere consentito l’accesso ai cani accompagnati dal proprietario, con obbligo del guinzaglio e, nei casi previsti dalla normativa vigente, anche della museruola.

Le spiagge libere con accesso ai cani sono quindi pari a 10.636 mq, mentre quelle libere con accesso alle persone hanno un’area corrispondente a 5.317 mq.

Per quanto riguarda le aree in concessione, le stesse sono attualmente prorogate fino al 30 settembre 2024. Nel frattempo, sono in corso di definizione i bandi per le nuove concessioni, che seguiranno le linee di indirizzo della Giunta Comunale e della Regione e che saranno pubblicati prossimamente e redatti con la collaborazione dei Comuni costieri, tra cui anche il Comune di Monfalcone che ha attivamente collaborato nei tavoli tecnici istituiti dalla Regione.

Le nuove concessioni partiranno dunque dal 1° ottobre 2024 con scadenza il 1° ottobre 2039, puntando alla qualità e al rinnovo delle strutture esistenti.

Visited 110 times, 2 visit(s) today
Condividi