Legacoop FVG, Michela Vogrig nuova presidente

imagazine_icona

redazione

27 Gennaio 2023
Reading Time: 2 minutes

Prima donna a farsi carico della guida dell’associazione che raccoglie le più grandi cooperative della regione

Condividi

TAVAGNACCO – Con un pensiero al Giorno della Memoria, che proprio oggi commemora la terribile pagina della Shoah e ricordata attraverso le parole di Liliana Segre, ma anche con un pensiero allo scrittore Pino Roveredo, recentemente scomparso, si è aperto a Tavagnacco il 15° congresso della Lega delle Cooperative del Friuli Venezia Giulia.

Una giornata intera di lavori, a cui hanno preso parte quasi 200 tra delegati e invitati, conclusasi con la nomina della nuova presidente, Michela Vogrig, che prende il posto del presidente uscente, Livio Nanino. Durante il congresso, infatti, i delegati hanno eletto la Direzione dell’associazione a cui spetta il compito, in base allo statuto, di nominare la nuova guida dell’associazione.

Vogrig, dal 2009 presidente del consorzio Cosm, principale realtà consortile della cooperazione sociale del Friuli Venezia Giulia che, ad oggi, associa 19 cooperative, è la prima donna a guidare l’associazione che raccoglie le più grandi cooperative della regione, nonché la prima presidente nella storia di Legacoop Fvg a provenire dal mondo delle cooperative sociali.

Ad aprire i lavori, il presidente uscente Livio Nanino a cui sono seguiti i saluti delle autorità, ma anche del mondo associazionistico, cooperativo, universitario e sindacale (il sindaco di Tavagnacco Moreno Lirutti, l’onorevole Walter Rizzetto, l’ex rettore dell’ateneo friulano Alberto Felice De Toni, il presidente di Confcoperative Fvg e rappresentante dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, Daniele Castagnaviz, Luigi Oddo della Uil, Anna Fasano, presidente di Banca Etica, Franco Clementin, presidente regionale della Confederazione Italiana Agricoltori, Federico Gangi e Sonia Malisani di Extark, Giancarlo Ferrari, presidente Fondazione Pico, Nevio Alzetta, delegato Assicoop Fvg, Giorgio Nanni, progetto Cer, Matteo Ghiotto, PartEnergy, Andrea Caffarelli, prorettore dell’Ateneo friulano).

A intervenire in mattinata anche l’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, e il presidente del Consiglio Regionale Piero Mauro Zanin.

Nel corso della mattinata sono anche state premiate due cooperative. A ricevere il riconoscimento sono state Clu-Cooperativa Sociale Lavoratori Uniti Franco Basaglia di Trieste (che nel 2022 ha festeggiato i suoi 50 anni di attività, esattamente come gli anni che corrono dalla nascita, per la prima volta, della cooperazione sociale) e Cramars di Tolmezzo (da 25 anni riferimento importante per la montagna).

Legacoop Fvg raccoglie le più grandi cooperative della regione e con i suoi quasi 210 mila soci e un valore della produzione di 1,21 miliardi di euro, rappresenta un  osservatorio privilegiato sul movimento cooperativo e, di conseguenza, sull’andamento economico del territorio.

Le imprese aderenti, infatti, da sole, impiegano oltre 16mila addetti. Grandi e longeve, visto che delle 170 cooperative e imprese associate, oltre 20 hanno superato i 50 anni di vita e 7 hanno tagliato il traguardo dei 100 anni di attività.

 

Visited 8 times, 1 visit(s) today
Condividi