La vendemmia diventa turistica e didattica

imagazine_icona

redazione

28 Luglio 2023
Reading Time: < 1 minute

FVG prima regione d’Italia ad aver firmato un protocollo d’intesa per offrire ai “wine lovers” un’esperienza tra i vigneti in cui si raccoglie a mano l’uva

Condividi

Il vendemmiatore turista è una delle ultime frontiere dell’enoturismo e il Friuli Venezia Giulia è la prima regione d’Italia ad aver firmato un protocollo d’intesa per offrire il valore di un’esperienza che quest’anno arricchirà la proposta turistica del territorio.

La vendemmia turistico-didattica, lanciata da PromoTurismoFVG e dall’Associazione Città del Vino, prevede la possibilità per turisti e wine lovers di vendemmiare (“vendemà” nella lingua friulana) dal 1° settembre in alcune aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia.

Gli interessati potranno vivere un’attività a carattere culturale e ricreativo della durata di qualche ora o mezza giornata che si svolgerà tra i filari in cui la vendemmia avviene ancora attraverso la raccolta a mano dell’uva.

L’iniziativa sarà adatta anche alle famiglie, che potranno godersi l’esperienza assieme ai propri bambini in totale sicurezza.

Sarà possibile prenotare direttamente nelle cantine coinvolte oppure scegliere i pacchetti comprensivi di soggiorno e vendemmia experience nelle strutture aderenti all’iniziativa.

L’offerta si arricchirà di ulteriori proposte nel corso del mese di agosto, ma attualmente è già possibile prenotare l’attività nelle date disponibili indicate dalle realtà aderenti alla Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia.

 

Visited 10 times, 1 visit(s) today
Condividi