La musica di Vasco nel lungo week end di Majano

imagazine_icona

redazione

30 Luglio 2020
Reading Time: 2 minutes

Ecco tutti gli eventi in programma

Condividi

Nuovo fine settimana di eventi per la 60° edizione del Festival di Majano. Appuntamento culmine per quanto riguarda la musica è quello in programma sabato 1 agosto con la storica reunion della Vasco History Band, gruppo formato dai musicisti che hanno accompagnato Vasco dagli anni ’70 ai giorni nostri, contribuendo a scrivere la leggenda del rocker di Zocca.

Sul palco dell’Area Concerti ci saranno quindi, insieme alla tribute band Rockstar, Andrea Braido (chitarre), Mimmo Camporeale (tastiere), Andrea Innesto (sax e cori), Maurizio Solieri (chitarre), Daniele Tedeschi (batteria), per la direzione tecnica di Diego Spagnoli. Clicca qui per le info tecniche.

Serata dedicata alla consegna del Premio Pro Majano è invece quella di domani, venerdì 31 luglio (ore 19 in Piazza Italia). Il Premio Pro Majano, che ogni anno viene conferito a un simbolo dell’eccellenza friulana nel mondo, verrà assegnato quest’anno al Cav. Pietro Pittaro, personalità di spicco nel campo enologico internazionale, che seguirà così nell’ordine Dante Spinotti (2012), Giorgio Di Centa (2013), le Frecce Tricolori (2014), Chiara Cainero (2015), la Cineteca del Friuli (2016), Don Domenico Zanier (2017), Bruno Pizzul (2018) e Don Alessio Geretti (2019).

Sempre venerdì 31 luglio, dalle 18 in Piazza Italia, si svolgerà il 1° Raduno Vespa Festival, in collaborazione con il Vespa Club Udine.

Tornano poi gli appuntamenti con “A spasso con il festival sulle strade del vino e dei sapori”, visite guidate a cantine, aziende e realtà economiche del territorio. Nel secondo appuntamento, in programma domenica 2 agosto con ritrovo alle 14, la gita si svolgerà nelle zone di Cassacco, Capriva del Friuli e Cormons. Partenza e rientro da Majano, con cena finale al festival per tutti i partecipanti (info e prenotazioni al +39 339 5348606).  

Per tutte le giornate del Festival saranno due le mostre fruibili al pubblico durante tutto il periodo della rassegna. Al Palazzo Municipale verrà allestita la mostra personale “Galli in testa”, di Sandro Comini, artista, musicista, autore e comunicatore friulano. In via Udine, negli spazi dell’ex sede Unicredit, sarà invece visitabile l’esposizione “Mattoncino al Festival”, esposizione di mattoncini Lego a cura di FVG Brick Team, nella quale si potranno ammirare costruzioni di tutti i tipi, realizzate con i celebri mattoncini.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allo scopo di contenere la diffusione del Covid-19, la 60° edizione del Festival di Majano è organizzata e allestita seguendo le attuali disposizioni governative. Il personale della Pro Majano sarà costantemente a disposizione del pubblico per ogni esigenza e gli spazi del festival garantiranno, grazie al contingentamento degli ingressi e ai vari percorsi individuati, il necessario rispetto del distanziamento.

Condividi