Il FVG riscopre libri e autori di confine

imagazine_icona

redazione

27 Gennaio 2023
Reading Time: 2 minutes

La rassegna letteraria si apre anche al goriziano in ottica Capitale europea della cultura. Tra Latisana, Gradisca e Pieris in arrivo 6 appuntamenti

Condividi

LATISANA – Quinta edizione per “Riflettori sul Nord-Est”, la rassegna letteraria di confine che anticipa la 30^ edizione del Premio Letterario Internazionale “Latisana per il Nord-Est”, valorizzando gli autori e i libri ambientati al confine con una serie di incontri che ampliano ulteriormente la conoscenza e la diffusione del panorama letterario transfrontaliero.

Giunto alla 5^ edizione, quest’anno Riflettori sul Nord-Est si arricchisce di nuove collaborazioni sul territorio, coinvolgendo altri comuni.

“In linea con i valori fondanti del Premio Internazionale – sottolinea l’assessore alla cultura di Latisana Martina Cicuto abbiamo lavorato per ampliare i confini e il raggio d’azione di questa rassegna verso le zone transfrontaliere e in particolare verso il goriziano, in continuità con l’edizione 2022 che era stata un omaggio a Gorizia-Nova Gorica, Capitale europea della cultura 2025. Raddoppiano, infatti, gli appuntamenti sul territorio che diventano sei tra febbraio e marzo, grazie alla partnership con i comuni di Gradisca d’Isonzo e San Canzian d’Isonzo”.

Si inizia giovedì 2 febbraio alle 18 al Centro Polifunzionale, Latisana con Daria Collovini e “La ballerina di Degas” (Gaspari), intervistata dal Gruppo di Lettura “Libri in Circolo” della biblioteca.

Stesso orario e location mercoledì 8 febbraio con il libro “Il patrizio e la cortigiana” (Gaspari) di Antonella Favaro che dialogherà con Daniela Di Giusto, presidente dell’UTE Latisana-Bassa Friulana Occidentale.

Mercoledì 15 febbraio alle 18 ci si sposta a Gradisca d’Isonzo, in Casa Maccari, con “L’uomo che raccontava il basket” (Bottega Errante) di Sergio Tavčar che sarà intervistato da Luisa Antoni, membro della Giuria tecnica del Premio e giornalista di TV Koper-Capodistria.

Si prosegue giovedì 23 febbraio alle 18 nel Centro Polifunzionale di Latisana con Antonella Sbuelz con “Questa notte non torno” (Feltrinelli) intervistata dal Gruppo di Lettura “Libri in Circolo” della biblioteca.

Martedì 28 febbraio alle 18 nel Centro Polifunzionale di Latisana si festeggia il compleanno della biblioteca cittadina, istituita il 27 febbraio del 1971, con Romano Vecchiet, storico dirigente dei musei e delle biblioteche di Udine, che dialogherà sul suo libro “La biblioteca di tutti” (Forum) insieme ad Antonella Agnoli.

Lo stesso incontro replica e conclude la rassegna mercoledì 1 marzo alle 18 nella biblioteca di Pieris (San Canzian d’Isonzo) sempre con il libro di Vecchiet e l’intervista di Antonella Agnoli.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e gratuito. Per informazioni: 0431 525179-181, biblioteca@comune.latisana.ud.it

La rassegna ha il partenariato dei Comuni di Gradisca d’Isonzo e San Canzian d’Isonzo, il patrocinio dell’Associazione Italiana biblioteche (AIB FVG), le collaborazioni di Consorzio Culturale del Monfalconese – Sistema BiblioGO, Sistema bibliotecario InBiblio, Università della Terza Età di Latisana-Bassa Friulana Occidentale, Gruppo di Lettura “Libri in Circolo”, cartolibreria Il Papiro, ISIS Mattei di Latisana. Si ricorda che Latisana ha ricevuto, anche per il biennio 2022-2023, la qualifica di Città che legge da parte del Centro per il libro e la lettura.

 

Visited 12 times, 1 visit(s) today
Condividi