Gorizia, percorso transfrontaliero tra turismo e prevenzione

imagazine_icona

redazione

12 Maggio 2023
Reading Time: 3 minutes
Condividi

Sette tappe in sette giorni attraverso il carso italiano e sloveno. Un progetto organizzato dalla Lilt Isontina che coinvolge le donne operate al seno

Condividi

GORIZIA – Partirà domenica 14 maggio alle 9, dal Kulturni dom di Savogna d’Isonzo, la prima tappa del percorso transfrontaliero “Cammina senza confini”, presentato oggi nella sala Dora Bassi di Gorizia alla presenza degli assessori comunali Silvana Romano (Gorizia) e Marinka Saksida (Nova Gorica).

L’iniziativa è organizzata dalla Lilt isontina su proposta dell’associazione “Volendo continuare”, che coinvolge le donne operate al seno.

È stato il presidente della Lilt, Michele Luise, a illustrare gli obiettivi di questo progetto, ricordando come la prevenzione delle malattie passi attraverso dei sani stili di vita in cui fondamentale attenzione va posta all’attività fisica e all’alimentazione.

L’ideatrice del cammino, Nicole Primosic, ha paragonato il percorso che sarà fatto a piedi al percorso della vita e della malattia: “All’inizio fai fatica, trovi degli ostacoli, a volte ti fermi, ma con sempre l’obiettivo di arrivare in cima. E poi quando arrivi davvero in vetta capisci che comunque ne valeva la pena”.

Cammina senza Confini è un progetto di 120 km che nasce con l’intenzione di far conoscere e amare il nostro territorio attraverso il turismo lento e sostenibile. Suddiviso in 7 tappe su 7 giorni percorrendo strade nei boschi, lungo il fiume Isonzo, sul Carso italiano (goriziano e triestino) e sloveno, strade affacciate al mare. Tra i vigneti, i piccoli borghi, la valle del fiume Vipacco; le varie cascatelle; la catena del monte Caven. Un cammino transfrontaliero, che unisce due Città, Gorizia e Nova Gorica, di età diverse, ma con storie simili; due Nazioni con due Popoli che non amano confini né barriere.

Le tappe saranno così suddivise:

1° tappa 14 maggio: Savogna d’Isonzo – Sacrario di Redipuglia

Bosco; resti Ponte Romano; Punta/Spik incontro dei fiumi Isonzo e Vipacco; Edificio comunale di Savogna d’Isonzo; ponte sul fiume Vipacco; Castello di Rubbia; Bosco del castello (rudere casa del custode del castello, trincee, bunker); Zona Monumentale di Monte San Michele; cima monte San Michele; Schonburgtunnel; Museo del San Michele; Terrazza sull’Isontino; San Martino del Carso; Museo della Grande Guerra a San Martino del Carso; Bosco Baret; Dolina dei Bersaglieri; Alture di Polazzo; Comprensorio Difensivo della Dolina; Sacrario di Redipuglia.

2° tappa 15 maggio: Sacrario di Redipuglia – Sistiana

Monte 6 Busi; Monte sopra Selz; Ricovero presso la Caverna dei Caprioli; Grotta sopra la Costa Lunga: Monte Cosici / Kosnik; la Rocca di Monfalcone; Centro visite Lago di Pietrarossa; Jamiano; Medeazza; San Giovanni di Duino (Bocche del Timavo, Chiesa di San Giovanni in Tuba, Chiesa di San Giovanni Battista, Lupi di Duino, Tratto di strada Romana fiume Timavo); Grotta del Dio Mitreo; Villaggio del Pescatore; Sito Paleontologico Villaggio del Pescatore; Bosco della Cernica; Castello di Duino; Sentiero Rilke; Bunker (museo della guerra a Sistiana).

3° tappa 16 maggio: Sistiana – Comeno/Komen

Sistiana; Grotta di Slivia; Castelliere di Slivia; Parco lupinc Skaljunk (Aurisina); Prepotto; Ingresso in Slovenia; Brje Pri Komnu (Boriano); Nadrozica; Volcja Grad; Komen/ Comeno.

4° tappa 17 maggio: Komen – Brje dei Furlani

Komen; Tomacevica; Kobjeglava; Lukovec; Branik; Castello di Branik; Sveti Martin; Brje dei Furlani.

5° tappa 18 maggio: Brje dei Furlani – Vitovlje

Brje dei Furlani; Potoce; Kamnje; Slap Malenscek; Sveti Pavl (Vrtovini); Vitovlje (Vitovsko Jesero/ Lago di Vittuglia; Cerkev sv. Marije/ Chiesa Santa Maria).

6° tappa 19 maggio: Vitovlje – Salcano

Vitovlje/Vittuglia; Juzni obronki Trnovskega gozda; Krizisce Trpinovsce; Sveti Danijel; Vratca; Solkan.

7° tappa 20 maggio: Salcano – Piazza Vittoria

Solkan/Salcano Centro; Stazione di Salcano; Soca Fun Park, Isonzo, passerella sul fiume/ Brv cez Soco; Ingresso in Italia – Gorizia; Villa de Nordis; Via degli Scogli; Piazza della Transalpina/ Evropski Trg; via San Gabriele. Ingresso in Slovenia: Evropski Trg – Nova Gorica; Erjavceva ulica; Centro di Nova Gorica/ Bevkova trg; Goriska Knjiznica Franzeta Bevka; Slovensko narodni gledalisce; Borov gozdicek; Borov godzdicek playgrounds; Erjavceva ulica; Kostanjevica; Rafut. Ingresso in Italia – via Giustiniani; Parco del Castello di Gorizia; Castello di Gorizia (i Bastioni: Cauacia, Verginio, Zerasar/Fiorito, Bastione della Porta, Bastione Nuovo); Borgo Castello; Via Rastello; Piazza Vittoria.

 

Visited 21 times, 1 visit(s) today