Gorizia, oasi felina provinciale in via degli Scogli

imagazine_icona

redazione

1 Febbraio 2023
Reading Time: 2 minutes

Già richiesto alla Regione il finanziamento per il nuovo gattile. Previsti lavori di sistemazione pure per il canile di Lucinico

Condividi

GORIZIA – In via degli Scogli a Gorizia, nell’ex canile, si trova una delle colonie feline più numerose della città, gestita dall’associazione Rifugio A-Micioso.

Ed è proprio in questa struttura che il Comune ha intenzione di realizzare un vero e proprio gattile che possa diventare punto di riferimento per tutta la provincia. Un progetto che potrebbe essere realizzato, insieme a un altro riguardante il miglioramento del canile, grazie a un contributo regionale. Complessivamente, il Comune, punta a ricevere circa 500 mila euro in conto capitale, che potranno coprire fino all’80% delle spese sostenute.

Le richieste presentate alla Regione sono due, per altrettanti progetti che rientrano nel novero dei programmi di ammodernamento, acquisto o costruzione di ricoveri per cani, gatti e altri animali d’affezione.

Il primo progetto per il quale l’amministrazione comunale goriziana ha richiesto i fondi è quello riguardante la realizzazione di un gattile e di un’oasi felina negli spazi che, in via degli Scogli, ospitavano fino all’inizio del millennio il canile comunale.

Una struttura dotata di spazi ambulatoriali, di un’area appositamente pensata per accogliere i gatti destinati all’adozione, di un deposito alimentare e di un’oasi felina da mille metri quadri, che diventerà punto di riferimento a livello provinciale, potendo accogliere anche i mici provenienti dagli altri comuni dell’Isontino.

Nel corso dell’ultima seduta, la giunta comunale ha approvato anche l’aggiornamento del quadro economico dell’opera: l’aumento dei costi delle materie prime e quelli legati alle lavorazioni hanno imposto una revisione della previsione di spesa, salita dai 380 mila euro previsti nel 2020 agli attuali 670 mila euro.

L’altro intervento per il quale il Comune ha chiesto un contributo riguarda il canile comunale di Lucinico: con una spesa complessiva di 99.700 euro sarà realizzata una rete di smaltimento delle acque meteoriche per evitare gli allagamenti dei box permanenti; inoltre saranno trasformati in cucce permanenti i dieci box contumaciali che si

trovano all’ingresso del canile. Si punta poi a completare l’intervento sull’impianto di climatizzazione e riscaldamento, oltre alla realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico e alla creazione di nuovi spazi per il deposito delle attrezzature. 

“Il progetto di via degli Scogli – spiega il vicesindaco con delega al benessere degli animali, Chiara Gatta – permetterà di dotare la città di un punto di riferimento di prim’ordine per i felini, anche per facilitare i processi di adozione. Non va dimenticato inoltre che con questo intervento, rallentato purtroppo dalla pandemia e dall’aumento esponenziale delle materie prime, rimetteremmo a nuovo l’area del vecchio canile, recuperandone tutti gli spazi. L’intervento nel canile di Lucinico invece va nella direzione di migliorare ulteriormente gli standard di vita dei cani ospitati nella struttura di via del Camposanto”.

 

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Condividi