Gorizia, la Biblioteca isontina cerca catalogatori

imagazine_icona

redazione

5 Giugno 2023
Reading Time: 2 minutes

L’incarico avrà la durata di sette mesi e prevede la catalogazione descrittiva e semantica di risorse bibliografiche in Sbn

Condividi

GORIZIA – Sono aperte, alla Biblioteca statale Isontina, due posizioni di collaborazione per la catalogazione del patrimonio librario.

La biblioteca goriziana ha infatti indetto un avviso pubblico di selezione mediante procedura comparativa, per titoli, destinata a selezionare esperti di comprovata qualificazione ed esperienza professionale al fine di conferire due incarichi individuali di collaborazione per la catalogazione del patrimonio librario.

Più nello specifico, l’incarico, che avrà la durata di sette mesi, prevede la catalogazione descrittiva e semantica di risorse bibliografiche in Sbn, tramite l’utilizzo dell’applicativo SebinaNext. Il contratto di lavoro previsto è di tipo autonomo, con contratto d’opera, il compenso previsto è di 18.655 euro.

I requisiti richiesti sono un diploma di laurea vecchio ordinamento in Conservazione dei beni culturali, Lettere o Storia o Storia e conservazione dei beni culturali o laurea specialistica o magistrale per le classi corrispondenti, ma anche una comprovata esperienza catalografica in Sbn con gli applicativi Sebina e Sebina Next.

Il bando è pubblicato sul sito web della Biblioteca Statale Isontina e su quello del Segretariato regionale del Ministero della Cultura per il Friuli Venezia Giulia. La domanda di partecipazione alla selezione, sottoscritta in forma leggibile o in formato elettronico, dovrà pervenire entro il termine perentorio delle 12 di giovedì 15 giugno 2023 alla Biblioteca Statale Isontina di Gorizia, via posta elettronica certificata all’indirizzo bs-ison@pec.cultura.gov.it.

“Il Ministero della cultura, ben consapevole delle difficoltà dell’Istituto, ma anche impegnato nei concorsi per i funzionari bibliotecari – commenta il direttore della Biblioteca statale Isontina, Luca Caburlotto – ha raddoppiato quest’anno la somma disponibile per incarichi esterni già assegnata nel 2022, per supportare le esigenze fondamentali di messa in disponibilità al pubblico, tra l’altro, delle novità librarie, per le quali è stata avviata una nuova e sistematica campagna di acquisti su temi ben identificati, che verrà resa nota non appena completata”.

 

Visited 16 times, 1 visit(s) today
Condividi