Gorizia, bici smarrite donate gli studenti

imagazine_icona

redazione

28 Dicembre 2021
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Per il progetto “Mobilità sostenibile”

Condividi

Ogni anno il Comune di Gorizia si ritrova con diverse biciclette in magazzino raccolte lungo le strade della città e mai più rivendicate dai legittimi proprietari. Alcune sono ormai inservibili mentre altre hanno le potenzialità per poter essere nuovamente utilizzate.

È il caso delle 15 bici che, nell’ultima riunione della giunta comunale, sono state cedute gratuitamente, con un atto formale, all’Istituto d'Istruzione Superiore “Ranieri Mario Cossar – Leonardo Da Vinci”, per attuare il progetto “Mobilità sostenibile” in via di realizzazione nell'ambito dell'iniziativa del MIUR “Verso il nuovo anno scolastico: iniziative di supporto agli studenti durante e dopo la pandemia”.

A chiederle era stata la stessa direzione dell’Istituto Cossar con una lettera. “Siamo stati ben felici di aderire a questa richiesta – spiega il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna – perché incrocia diverse esigenze, da una parte dà una mano alle famiglie mettendo gratuitamente a disposizione dei ragazzi questi mezzi ecologici e, dall’altra, educa gli stessi ragazzi a una mobilità meno inquinante”.

“Ringrazio la scuola – sottolinea anche l’assessore alla Polizia locale, Stefano Ceretta – che ha messo in atto questo bel progetto che ho subito accolto con grande favore facendo avviare l’iter per la cessione gratuita delle biciclette, e sono sicuro che i ragazzi apprezzeranno molto. Voglio peraltro precisare che la cessione di queste biciclette si inserisce nel programma di collaborazione, già in corso, tra il Comando della Polizia Locale e la Direzione dell'Istituto in materia di educazione stradale e di sensibilizzazione degli studenti alle tematiche della sicurezza della circolazione. Quindi, un plauso all’Istituto Cossar ma anche alla Polizia locale che, da tempo, entra nelle scuole per informare i ragazzi e sensibilizzarli sui comportamenti corretti da tenere sulla strada con insegnamenti che, sicuramente, si ricorderanno anche quando, un domani, affronteranno la strada da automobilisti”.

Tutti gli oggetti di uso comune rinvenuti da qualche cittadino e consegnati alla Polizia locale, senza essere rivendicati, dagli occhiali ai telefoni cellulari, alle biciclette, se non utilizzati dall’ente per attività pubbliche, vengono donati a organizzazioni caritatevoli o ONLUS per scopi umanitari e di sostegno di categorie disagiate, oppure ad associazioni di categoria che si impegnino a rimettere a disposizione gratuitamente tali beni alla cittadinanza di Gorizia.

Visited 4 times, 1 visit(s) today