Gorizia, AlienAzioni apre con l’ex pornostar Selen

imagazine_icona

redazione

19 Ottobre 2023
Reading Time: 3 minutes

Anche Massimo Giletti e Lucio Caracciolo protagonisti di un calendario di incontri fino a febbraio

Condividi

GORIZIA – Massimo Giletti, Lucio Caracciolo, l’ex pornostar Selen. Sono alcuni degli ospiti del programma di AlienAzioni, festival organizzato dall’associazione Gorizia Spettacoli e giunto all’edizione numero sei.

La rassegna, presentata oggi, si aprirà proprio con Luce Caponegro, da tutti conosciuta come Selen, che sarà al Kinemax del capoluogo isontino giovedì 26 ottobre alle 20.45 per affrontare il tema “La nuova vita di un’ex pornostar”.

Per Massimo Giletti, invece, occorre attendere martedì 7 novembre quando, alla stessa ora, ma al Teatro Verdi, parlerà di “Fatti e misfatti d’Italia”.

Lucio Caracciolo è poi il calendario venerdì 9 febbraio, al Kinemax, impegnato a tracciare un itinerario “Da GO! 2025 all’Europa. Sguardi sul presente”. Anche in questo caso, l’inizio è fissato per le 20.45, come per un altro appuntamento di spicco: quello di giovedì 2 novembre, sempre al Kinemax, con alcuni grandi nomi del mondo del basket. Nell’occasione, Antonello Riva presenterà il suo libro “Il volo di Nembo Kid”, ma con lui ci saranno pure Roberto Premier, Alberto Tonut, Moreno Sfiligoi, Sergio Tavčar, Boris Vitez, Tiziano Palumbo, Roberto Collini. Tutti impegnati a raccontare “Il basket a Gorizia tra passato e futuro”.

Per il resto, pure nella sua sesta edizione, AlienAzioni non tralascia di dedicare appuntamenti a noti personaggi, di oggi e di ieri, che hanno avuto esistenze tormentate, difficili.

Ecco che martedì 31 ottobre, ancora al Kinemax, si potrà applaudire “Mia Martini e Loredana Bertè: la voce dell’anima”, spettacolo di note e parole con Michela Cembran, Annamaria Persichella, Paolo Robba e Roberto Franceschini.

Quindi, giovedì 9 novembre sempre alle 20.45 al Kinemax, il festival propone un atteso ritorno: quello di Ezio Guaitamacchi che, con Brunella Boschetti e Andrea Mirò, proporrà “She’s a woman”, un tributo alle regine della musica da Billie Holiday a Joan Baez, da Aretha Franklin a Janis Joplin, da Amy Winehouse a Patti Smith.

Altro omaggio è quello a Pino Roveredo: giovedì 18 gennaio, alla sala Incontro di Gorizia, a rievocare vita e opera dello scrittore triestino ci penseranno Alessandro Mezzena Lona ed Elena Commessatti.

La rassegna si chiuderà venerdì 23 febbraio, al Kulturni center Lojze Bratuž, nel segno della prosa: a impreziosire l’appuntamento, però, ci sarà pure la musica dal vivo affidata al soprano Alessandra Schettino e al basso-baritono Eugenio Leggiadri Gallani. In fondo, la musica davvero non poteva mancare in uno spettacolo scritto e diretto dal goriziano Mauro Fontanini che si propone di raccontare Wolfgang Amadeus Mozart: “La folle vita di un genio” è il titolo.

Nel cinquantenario della morte, troverà poi spazio un omaggio, affidato ad Annalisa Delneri, al più grande pittore del secolo scorso: venerdì primo dicembre, a palazzo Ghersiach, a Villesse, si potrà applaudire “Picasso: mogli, amanti e muse”.

Un altro anniversario, i 60 anni, è quello del disastro del Vajont e, in questo caso, Arnaldo Olivier, sopravvissuto alla tragedia, ne parlerà alla sala Incontro lunedì 11 dicembre.

Il programma prevede anche “Rosalyn” di Edoardo Erba venerdì 17 novembre al Kulturni dom e, sabato 17 febbraio, “Psycodomace, se ci sei dammi un colpo” con protagonisti Flavio Furian, Maxino e Raffaele Prestinenzi.

Va infine segnalato che lunedì 29 gennaio, alla sala Incontro, si potrà riflettere su “Com’è cambiato il gioco d’azzardo” grazie agli spunti che giungeranno da due esperti quali gli psicoterapeuti Rolando De Luca e Alessandro Sartori. In questo caso, l’evento è realizzato in collaborazione con la comunità terapeutica La Tempesta di Gorizia.

Per altre informazioni si può comunque visitare il sito www.goriziaspettacoli.it o scrivere a gospettacoli@gmail.com.

Alla conferenza stampa di presentazione del festival hanno partecipato il presidente di Gorizia Spettacoli APS Mauro Fontanini, il presidente della Commissione Regionale Cultura FVG Diego Bernardis, l’assessore alla Cultura del Comune di Gorizia Fabrizio Oreti, il consigliere di amministrazione della Fondazione Carigo Marco Braida, il presidente della comunità terapeutica La Tempesta Alessandro Sartori oltre a Gabriele Da Ros per la Cassa Rurale FVG

Il festival AlienAzioni è realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Gorizia, della Fondazione Carigo e della Cassa Rurale Fvg.

 

Visited 84 times, 1 visit(s) today
Condividi