Gli studenti alla scoperta degli stabilimenti produttivi

imagazine_icona

redazione

16 Novembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Una settimana di visite guidate nelle aziende di Confindustria Udine. Coinvolte 24 imprese, 5 scuole superiori e quasi 600 alunni

Condividi

UDINE – Riprende “Fabbriche Aperte”, il progetto di Confindustria Udine, giunto alla sua ventiduesima edizione, che offre la possibilità a studenti e insegnanti di conoscere più da vicino il mondo dell’impresa attraverso un programma di visite agli stabilimenti di aziende appartenenti alle diverse tipologie produttive che rappresentano la specificità dell’industria friulana, per approfondirne gli aspetti organizzativi, produttivi, tecnologici e innovativi.

Le visite guidate cominceranno lunedì 20 novembre per proseguire fino a martedì 28 novembre. Le 24 aziende (erano 19 nel 2022) accoglieranno quasi 600 studenti di 5 istituti delle scuole tecniche e professionali della nostra provincia.

Fabbriche Aperte si inserisce nel più ampio novero di iniziative di Spirito d’Impresa, progetto di Confindustria Udine volto a favorire la generazione di nuova imprenditorialità, a far emergere i giovani talenti nascosti tra i banchi di scuola e, contestualmente, a contrastare, nel medio-lungo periodo, il fenomeno del disallineamento tra la richiesta di specifici profili professionali da parte delle aziende del nostro territorio e la disponibilità di profili formati.

Apriranno le porte dei propri stabilimenti: Acciaieria Fonderia Cividale di Cividale, AWM di Magnano in Riviera, Calzavara di Basiliano, Compositech di Martignacco, Danieli & C. Officine Meccaniche di Buttrio, Fantoni di Osoppo, Fornaci di Manzano, Friulsider di San Giovanni al Natisone, I.Co.P. di Basiliano, Idealservice di Rive D’Arcano, La-Con di Villa Santina, Legnolandia di Forni di Sopra, LimaCorporate di Villanova di San Daniele, Maddalena di Povoletto, Mec 2 di San Daniele, Meccanotecnica di San Daniele, Mechatronics di Trasaghis, Metalworld di Pavia di Udine, Modine di Amaro, Modine di Pocenia, Net di San Giorgio di Nogaro, Sisecam di San Giorgio di Nogaro, Taghleef di San Giorgio di Nogaro e Thermokey di Rivignano.  

Il progetto coinvolge gli studenti e gli insegnanti dei seguenti 5 istituti scolastici: ITT della Bassa Friulana di Cervignano del Friuli, D’Aronco di Gemona del Friuli, Malignani di Udine, Solari di Tolmezzo e Bearzi di Udine.

 

Visited 14 times, 1 visit(s) today
Condividi