Giovani e sport, da Lignano un esempio per tutti

imagazine_icona

redazione

8 Aprile 2017
Reading Time: 2 minutes

Inaugurate le “Convittiadi 2017”

Condividi

Lo stadio “ Teghil “ di Lignano Sabbiadoro è stato lo scenario della Cerimonia inaugurale delle “Convittiadi 2017”, organizzate dal Convitto Nazionale Paolo Diacono di Cividale del Friuli, e in programma nella città balneare fino al 13 aprile.

Tutti i partecipanti, accompagnati dai propri educatori e docenti, hanno formato il corteo che ha sfilato sulle note della Fanfara della Brigata alpina “Julia”. I ragazzi sono partiti dal villaggio Getur e, esibendo i loro gagliardetti, hanno percorso l’intero vialone fino allo stadio “Teghil”, dove si è svolto il cerimoniale di apertura.

Alla presenza di autorità locali, regionali e nazionali, la Cerimonia è iniziata con l’inno nazionale cantato dal Baritono di Montagnana (PD), e con i messaggi degli atleti testimonial presenti, come il coach Lino Lardo della GSA Basket Udine.

A seguire si sono esibiti dei gruppi di ginnastica artistica e di danza acrobatica dell’Arteinventando di Cividale e il Gruppo Sbandieratori di Palmanova. Il tedoforo, accompagnato dalle note dell’inno “Convittiadi 2017”, ha attraversato lo stadio per l'accensione simbolica del braciere olimpico, a cui hanno fatto seguito la promessa formale degli atleti e dei giudici. Quindi la dichiarazione di apertura ufficiale della 11^ edizione da parte del Rettore del Convitto “Paolo Diacono” di Cividale Patrizia Pavatti.

L’evento coinvolge un totale di 1.700 partecipanti tra studenti/atleti ed educatori/docenti accompagnatori provenienti da una trentina di Istituzioni Educative iscritte, per complessive 280 squadre suddivise nelle undici discipline, sportive ed artistiche, previste dal calendario della manifestazione (calcio a 5, basket, beach volley, pallavolo, nuoto, scacchi, corsa campestre, beach tennis, tennistavolo, teatro e musica).

Visited 17 times, 1 visit(s) today
Condividi