Drammaturgia sulla montagna, a Pordenone il contest nazionale

imagazine_icona

redazione

5 Aprile 2023
Reading Time: 2 minutes

Progetto in collaborazione con il CAI dedicato alla creazione di testi drammaturgici riferiti all’ambito montano

Condividi

PORDENONE – Conclusi i termini di ricevimento dei lavori, entra adesso nel vivo la fase di selezione dei testi pervenuti alla prima edizione del Concorso nazionale Oltre le nuvole”, in assoluto il primo contest a livello italiano per testi teatrali inediti sulla Montagna, ideato e organizzato dal Teatro Verdi di Pordenone con il CAI nazionale.

Il concorso era aperto ad autori e autrici di lingua italiana ovunque residenti con la richiesta di affrontare tematiche sulla valorizzazione della montagna e la salvaguardia dell’ambiente, con particolare attenzione ai temi della sostenibilità, dello spopolamento e ripopolamento degli ambiti montani, delle fonti di energia rinnovabili, del turismo lento e sostenibile, della storia e le tradizioni legate alle terre alte. Il Concorso si inscrive all’interno del più ampio “Progetto Montagna” nato nel 2021 per volontà del Teatro Verdi che fin da subito ha coinvolto la sezione pordenonese del CAI: in questi ultimi , il Verdi si è fatto promotore di una serie di iniziative culturali e scientifiche che hanno messo al centro le realtà montane della provincia pordenonese, tra convegni, spettacoli e concerti tutti nel segno di una fruizione partecipata, sostenibile e rispettoso degli ambiti montani, palcoscenico naturale degli eventi.

Al Concorso hanno partecipato autrici e autori di tutta Italia inviando lavori teatrali in prosa mai pubblicati o rappresentati prima. Spetterà in queste settimane alla Giuria il lavoro di selezione e di individuazione del vincitore, che riceverà un Premio in denaro di euro 3mila oltre alla mise en espace del testo a cura del Teatro Verdi nel corso dell’estate.

La Giuria è presieduta da una figura di spicco nel panorama culturale italiano, Antonio Massena, presidente della Commissione consultiva per il Teatro del Ministero dei Beni culturali. Accanto al presidente altri 12 rappresentanti del mondo della cultura, del giornalismo, del teatro, dell’alpinismo, esperti di ambiente e di montagna.

Si tratta del giornalista, autore e conduttore radiofonico Andrea Borgnino, del direttore responsabile della stampa sociale del Club Alpino Italiano Luca Calzolari, della giornalista e critica teatrale Claudia Cannella, attuale consulente artistica prosa per il Verdi, del critico ed esperto di teatro Roberto Canziani, dell’attore, autore e regista Mattia Fabris, dell’attrice, dell’attrice e regista Rita Maffei, del giornalista e storico dell’alpinismo Roberto Mantovani, dell’autore e regista Massimo Navone, docente – e già Direttore – della Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, del giornalista e filmmaker Roberto Rizzente, dell’antropologo Annibale Salsa, esperto conoscitore delle Alpi, già Presidente generale del Club alpino italiano, della scrittrice, comunicatrice scientifica e alpinista Sara Segantin, collaboratrice di Rai 3 per Geo&Geo, e dell’attore Massimiliano Speziani.

I nomi del vincitore, e di eventuali segnalati, saranno individuati per fine maggio 2023. Premiazioni e rappresentazione del testo vincitore entro la fine di giugno prossimo.

 

Visited 8 times, 1 visit(s) today
Condividi