Dal Friuli a Milano in attesa dell’Expo

imagazine_icona

redazione

12 Gennaio 2015
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Tre artisti regionali alla ribalta mondiale

Condividi

Tre artisti friuliani a Milano per la mostra Milano Contemporary-Arteinrete a cura di Jelmoni Studio Gallery, evento incluso tra i “waiting for” l’Expo 2015.

La mostra si inaugurerà domani alle 18 nell’Oratorio della Passione, adiacente alla Basilica S. Ambrogio di Milano, noto spazio espositivo situato nello storico centro e vicino ai più importanti spazi culturali del Fuori Salone e del Quadrilatero della Moda.

L’evento offrirà una ricca produzione di arte italiana e straniera contemporanea, tra cui dipinti, installazioni e video-art. Gli artisti selezionati, pionieri dell’osservazione, esploratori di tecniche innovative, sono alla continua ricerca di una lingua che si fonda e dialoghi in contesti diversi.

In rappresentanza del Friuli Venezia Giulia e in particolare della provincia di Udine parteciperanno gli artisti Giuditta Dessy, Domenico e Daniele Ghin, già noti nel panorama culturale regionale.

Milano si sta preparando all’Expo promuovendo manifestazioni e appuntamenti culturali volti a dare opportunità di relazioni e canali di comunicazione in linea con lo spirito dell’esposizione internazionale. Questa rete di relazioni si sovrappone all’area urbana e ha la sua convergenza al centro che diviene patrimonio di storia e fucina di futuro. Milano Contemporary-Arteinrete individua uno dei landmark storici e consolidati della città che riesca a dare visibilità ad alcune eccellenze del mondo dell’arte e consenta alla contemporaneità delle opere introdotte di lasciarsi attraversare dal genius loci del luogo, in un rapporto biunivoco e sinergico. L’azione combinata e sincronica di più elementi in una stessa funzione, dà continuità: i saperi si compenetrano potenziando il risultato. Per questo motivo la mostra non condiziona ad una tematica o ad una tecnica interpretativa: l’artista stabilisce insieme all’opera un codice personale di dialogo con il luogo.

In questo prestigioso e stimolante contesto si inseriscono quindi le opere della Dessy e dei fratelli Ghin che saranno affiancati da artisti nazionali ed internazionali.

Visited 5 times, 1 visit(s) today