Dai monti al mare, nuove produzione cinematografiche in FVG

imagazine_icona

redazione

16 Maggio 2023
Reading Time: 3 minutes

Paramount+ al Lago del Predil e ai Laghi di Fusine; la storia di Jarno Saarinen raccontata tra Trieste, Gorizia, Grado e Capriva del Friuli

Condividi

TRIESTE – Il territorio del Friuli Venezia Giulia è stato scelto come location privilegiata per altre due produzioni cinematografiche, dimostrando ancora una volta l’attrattiva e la versatilità della regione nel mondo del cinema.

Il primo progetto, Halo, è una serie prodotta da Paramount+ che porta sul piccolo schermo l’universo del celebre videogioco che ha fatto il suo debutto nel 2001 con “Halo” per Xbox.

La serie, alla sua seconda stagione, è guidata dallo showrunner e produttore esecutivo David Wiener (“Brave New World“) che proietta gli spettatori in un epico conflitto del 26° secolo tra l’umanità e una minaccia aliena nota come Covenant. Con una combinazione di azione, avventura e la visione di un futuro distopico, “Halo” intreccia storie personali profondamente disegnate.

La produzione della seconda stagione di “Halo” si è svolta da agosto 2022 ad aprile 2023, includendo location in Islanda, Italia e Ungheria.

Il Friuli Venezia Giulia è stato uno dei luoghi selezionati e la FVG Film Commission – PromoTurismoFVG ha fornito il necessario supporto organizzativo per garantire il successo della produzione sul territorio regionale. Tra le location che compariranno nel montaggio finale ci saranno il Lago del Predil e i Laghi di Fusine, dove la produzione si è fermata per quasi un mese dall’allestimento delle scenografie fino alla fine delle riprese realizzate in collaborazione con il Comune di Tarvisio.

Il cast include Pablo Schreiber (già “American Gods”) nel ruolo di Master Chief, Spartan-117, e Natascha McElhone (uno dei volti di “Californication”) nel ruolo della dottoressa Halsey, entrambi anche produttori della stagione. Altri membri del cast sono Jen Taylor nel ruolo di Cortana, Bokeem Woodbine, Shabana Azmi, Natasha Culzac, Olive Gray, Yerin Ha, Bentley Kalu, Kate Kennedy, Charlie Murphy, Danny Sapani e i nuovi series regular Joseph Morgan, Cristina Rodlo, Fiona O’Shaughnessy e Tylan Bailey. La serie è prodotta da Showtime in associazione con 343 Industries e Amblin Television. La produzione esecutiva è stata affidata a David Wiener, affiancato da Steven Spielberg, Darryl Frank e Justin Falvey per Amblin Television. Kiki Wolfkill, Frank O’Connor e Bonnie Ross sono i produttori esecutivi per 343 Industries, mentre Otto Bathurst e Toby Leslie per One Big Picture.

La serie sarà distribuita a livello internazionale da Paramount Global Content Distribution e andrà in onda su Paramount+ nel corso del 2024.

Il secondo progetto è Ride Out, una serie televisiva composta da sei episodi, basata su eventi reali e ambientata negli anni ’70 durante l’epoca d’oro delle competizioni motociclistiche. Diretta dal regista svedese Simon Kaijser, racconta la storia di Jarno Saarinen, pilota motociclistico amatoriale autofinanziato che, grazie alla sua devozione alle corse e al sostegno della sua fidanzata Soili, è riuscito a salire sul gradino più alto del podio mondiale nel 1972, nella classe 250. Restano nella storia le esaltanti gare che lo hanno visto lottare su tutti i circuiti del Motomondiale con l’idolo tricolore Agostini. Jarno ha poi perso la vita prematuramente nel 1973 a seguito di un incidente durante il Gran Premio di Monza. La serie “Ride Out” è una co-produzione Funfar Oy, di Helsinki, della croata AntiTalent, e Staragara.it, casa di produzione cinematografica con sede a Gorizia.

Le riprese della serie nel territorio regionale si sono svolte nel corso di due settimane, tra marzo e maggio 2023, grazie al supporto organizzativo fornito da FVG Film Commission – PromoTurismoFVG e alla collaborazione con il partner italiano Staragara.iT. Dopo un’attenta fase di sopralluoghi, le location selezionate hanno incluso l’Hotel Astoria e la spiaggia di Grado, il Caffè Tommaseo a Trieste, in cui si stanno completando le riprese in questi giorni, il centro storico di Gorizia, le suggestive colline e i vigneti di Capriva del Friuli, la zona del Castello di Spessa e il confine italo-sloveno.

Quasi 100 persone, tra attori, professionisti del settore e maestranze tecniche, provenienti da molte parti del mondo, hanno partecipato alle riprese, alloggiando in diverse strutture locali e apprezzando la varietà paesaggistica, l’accoglienza e le risorse offerte dalla regione. Questa produzione cinematografica ha contribuito a generare un significativo impatto economico sul territorio, confermando il cinema come un settore strategico per l’economia regionale, con una costante crescita in termini di offerta lavorativa e di impatto sul marketing territoriale, anche grazie allo sforzo delle amministrazioni locali di Trieste, Gorizia e Grado.

La serie “Ride Out” uscirà nel 2024, proponendo al pubblico una coinvolgente narrazione che unisce sport, amore e destino e valorizzando il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia.

 

Visited 17 times, 1 visit(s) today
Condividi