Da Trieste a Venezia in bici, ok alla Ciclovia delle lagune

imagazine_icona

redazione

27 Agosto 2021
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica

Condividi

Approvato oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, il progetto di fattibilità tecnica ed economica del tracciato principale della Ciclovia delle lagune che collegherà Trieste, Lignano Sabbiadoro e Venezia, per la parte che ricade nel territorio del Friuli Venezia Giulia, e lo studio di fattibilità del percorso di collegamento con i poli intermodali dell'asse Latisana-Palazzolo dello Stella-San Giorgio di Nogaro.

La ciclovia è oggetto di un primo finanziamento statale pari a 16.622.512,40 euro, di cui sono destinati alla Regione 275.000 euro per la redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica e 8.061.256,20 euro per la realizzazione del primo lotto funzionale.

A queste risorse si potranno aggiungere gli ulteriori stanziamenti previsti nel riparto del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) con l'individuazione dei successivi lotti funzionali.

“Sulla base del protocollo di intesa sottoscritto con il ministero e la Regione Veneto – ricorda Pizzimenti – il ruolo di capofila è attribuito alla Regione Friuli Venezia Giulia. L'incarico per la redazione del progetto è stato affidato e consegnato nei tempi previsti per riuscire a inviarlo al ministero entro il 31 agosto 2021, data utile anche per l'accesso ai fondi del Pnrr”.

Nel dettaglio, il progetto è stato predisposto partendo dal precedente studio di fattibilità del 2020, nell'ambito del quale è stato individuato un tracciato che è stato portato a conoscenza dei Comuni interessati. Oltre al tracciato principale, il progetto di fattibilità tecnica ed economica individua i collegamenti con i poli intermodali. È stato analizzato, in particolare, il percorso sull'asse Latisana-Palazzolo dello Stella-San Giorgio di Nogaro che non era presente nel precedente studio di fattibilità.

La delibera prevede anche l'invio della documentazione al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e l'avvio della Conferenza di servizi sui primi lotti funzionali su cui sarà sviluppata la progettazione definitiva.

Visited 3 times, 1 visit(s) today