Da Cormòns lo Youtuber da 1 milione di follower

Reading Time: 5 minutes

Vittima di bullismo, da giovanissimo trovò rifugio nel basket. Ora il suo canale YouTube supera il milione di iscritti e gestisce una società con 15 collaboratori

Condividi

Alessandro Della Giusta

MILANOContinua l’ascesa di Alessandro Della Giusta, youtuber originario di Cormòns, il cui canale ha superato il milione di iscritti.

Conosciuto come aledellagiusta, 25 anni, ha iniziato partendo da zero, quasi inconsapevolmente.

Un percorso che lo ha condotto a diventare il Top Creator 2024 secondo gli Webboh Awards, premio conferito direttamente dagli altri creator in gara e proclamato da Gerry Scotti, nonché un vero e proprio imprenditore, che si avvale della collaborazione di un team di oltre 15 persone.

Dalla scoperta della parte segreta delle catacombe di Parigi di notte o l’esplorazione del pericoloso quartiere di Librino a Catania, alla serie di video in cui incontra ladri professionisti per scandagliare la loro vita e le loro motivazioni, alle interviste, in Albania, su chi ha vissuto il Kanun sulla propria pelle, passando per l’incredibile incontro, in un manicomio abbandonato, di una ragazza scomparsa da anni e ricercata da Chi L’ha Visto: lo storytelling di Alessandro cerca sempre di andare oltre, portando con sé il suo pubblico in ogni sua sfida.

“Penso che il pubblico si sia affezionato ai miei video per diversi fattori, in primis la genuinità con cui vivo le mie esperienze, ma anche l’originalità, la curiosità che le traina, e soprattutto la voglia delle persone di vivere le avventure in cui mi imbatto, le storie che io e il mio team selezioniamo senza posa per mostrare lati, temi, persone, aspetti del mondo che spesso non è facile vedere. Sono davvero felice perché quando ho iniziato non sapevo neanche montare un video, mentre oggi faccio il lavoro più bello del mondo e ho creato un’azienda con oltre 15 collaboratori”, racconta Alessandro Della Giusta.

Dalla scuola alla passione per il basket: i primi anni della vita di Alessandro

Nato il 15 ottobre 1998 a Udine, Alessandro trascorre la sua infanzia a Cormòns: qui intraprende i suoi studi presso il Liceo delle Scienze Umane, vivendo anni scolastici spesso difficili a causa del bullismo di cui è oggetto e di una malattia autoimmune generata dallo stress, che lo porta ulteriormente a rifugiarsi nella vera passione che lo anima fin dall’ultimo anno di asilo: il basket.

Lo sport lo porta a girare l’Italia, trasferendosi in diverse città, per inseguire e coronare il suo sogno cestistico.

I 19 anni sono lo spartiacque nella storia di Alessandro: non riuscendo a raggiungere l’obiettivo che si era prefissato, dopo aver dato tutto, decide di tornare a vivere in Friuli dai suoi genitori, periodo nel quale fa alcuni lavori saltuari e riflette sul suo futuro.

“La mia infanzia – racconta Alessandro – è stata diversa rispetto a quella dei miei coetanei: la passione per il basket mi ha portato ad avere grande disciplina e spesso a non fare molte cose, come per esempio andare in discoteca: tuttavia non le ho mai vissute come una rinuncia, ma come l’altro lato della medaglia nella realizzazione di un sogno più grande”.

Il viaggio in America: il primo video sul canale e l’esordio della carriera da Creator

Da sempre affascinato dal sogno americano, grazie all’NBA e al ruolo predominante che lo sport ha nella sua vita, Alessandro lascia tutto e parte per il suo primo viaggio senza un fine definito.

Riprende quello che gli succede realizzando una serie di video che pubblica su YouTube: il primo risale al 2018, pubblicato nel giorno del suo compleanno e ottiene 2.000 visualizzazioni, iniziando così quello che si sarebbe trasformato nel suo lavoro.

La svolta, infatti, non tarda ad arrivare: il quarto video diventa virale, permettendogli di acquisire sempre più consapevolezza e decidendo così di voler diventare il migliore.

A oggi gli spunti per i suoi video derivano dall’attualità, guidati da un’incessante curiosità che si rivela la chiave di volta della sua graduale evoluzione.

Grazie al suo storytelling, Alessandro costruisce nel tempo una base solida di appassionati e nel suo percorso è sempre animato dalla volontà di scoprire nuove realtà e nuovi posti, di non fermarsi mai: nel 2020, limitato dal Covid e dall’impossibilità di esplorare in Italia, vende la sua macchina e prova il tutto e per tutto andando alla scoperta di Dubai, al tempo ancora inesplorata sul web.

Così, da un budget iniziale che gli avrebbe permesso di rimanere solo alcune settimane, grazie alla monetizzazione che ricava dai suoi video, riesce a rimanere a Dubai per 4 mesi, continuando a creare contenuti di valore per la sua community.

Dal canale YouTube alla sua prima società, con un team di oltre 15 collaboratori

Nel 2022 fonda la sua società, ADG Srl, che gli permette di avere al suo fianco oltre 15 collaboratori, tra persone che si occupano della parte più aziendale e commerciale e figure che si dedicano alla produzione e all’editing dei suoi video, curando ogni minimo particolare. Grazie a queste forti sinergie costruite nel tempo è aumentata tecnicamente la qualità dei video pubblicati, sviscerando e approfondendo i temi a 360 gradi, quasi partendo da un taglio documentaristico, che si arricchisce però durante l’iter di aneddoti, emozioni e imprevisti.

“Alessandro è uno dei primi e dei pochi che ha visto questo lavoro come un’attività imprenditoriale, come un’azienda in cui tutti i collaboratori contribuiscono con le loro competenze, facendo alzare la qualità del lavorato, e mettendo le basi per uno sviluppo multisettoriale, guidati da visione, intraprendenza e capacità”, commenta Sebastiano Puglisi, consulente e amico di Alessandro.

Oggi Alessandro, oltre a realizzare i suoi video, prende parte a molti eventi come relatore e divulgatore, per ispirare e spronare i giovani e non solo, ad avere un approccio curioso, proattivo e ambizioso verso il conoscere e il perseverare.

Ne è un esempio il suo intervento e la sua partecipazione al Campidoglio il 9 maggio nella campagna di sensibilizzazione invitato dal Parlamento Europeo in vista delle elezioni europee dallo slogan “Usa il tuo voto”.

Alessandro realizzerà poi un corso di formazione finanziaria dal titolo “Quello che non sai (e che dovresti sapere) sui soldi” insieme a Luca Discacciati, esperto in materia, che insegnerà quello che non gli è stato insegnato a scuola e che avrebbe voluto conoscere prima, sia da un punto di vista tecnico che emotivo.

Visited 102 times, 20 visit(s) today
Condividi