Cormòns e Gradisca conquistano la Tv

imagazine_icona

redazione

20 Novembre 2014
Reading Time: 2 minutes

Speciale di “Sereno Variabile”

Condividi

Una panoramica sulle attrazioni turistiche, le tradizioni e l’enogastronomia del Collio e dell’Isontino partendo da Cormòns e Gradisca d’Isonzo, ma spingendosi anche nelle aree limitrofe, raccontate attraverso la voce dei suoi protagonisti: è questa la proposta di Sereno Variabile, la popolare trasmissione di Rai2 dedicata a viaggi e turismo che da anni vanta dati di ascolto da prima serata. In particolare sabato 22 novembre alle ore 17 Sereno Variabile dedica il servizio di punta a una parte della provincia di Gorizia che sarà promossa come meta ideale per un turismo slow.

La puntata, condotta da Osvaldo Bevilacqua, è frutto dell’attività di comunicazione dell’Agenzia TurismoFVG, con la collaborazione dei Comuni coinvolti, che ha proposto alcuni dei luoghi più significativi a livello turistico, enogastronomico e legato alle tradizioni, in linea con il taglio della trasmissione.

Si partirà con Cormòns dove ovviamente si parlerà dei diversi aspetti della vocazione vitivinicola del Collio, ma anche delle tipologie di strutture ricettive della zona, di cicloturismo, di enogastronomia e delle perle culturali incastonate tra i dolci rilievi dell’area.

 A Gradisca d’Isonzo si sono effettuate le riprese all’interno del borgo, soffermandosi sul suo patrimonio artistico, architettonico, sulle curiosità storiche e sull’artigianato locale, e ovviamente in riva al fiume Isonzo. Un ruolo centrale della puntata ce l’avranno anche gli studenti dell’Istituto agrario Brignoli che hanno raccontato ai microfoni di Sereno Variabile il progetto dello spumante “Emopoli”. A Gradisca d’Isonzo, inoltre, si è parlato anche di trekking, con le riprese sul percorso dell’Alpe Adria Trail, ma anche di enogastronomia con un focus sui piatti tipici dell’Isontino e sulla produzione locale di olio e grappa.

Visited 2 times, 1 visit(s) today
Condividi