Cinecittà sceglie Trieste per gli Italian Screenings

imagazine_icona

redazione

27 Giugno 2023
Reading Time: 2 minutes

Attese in città oltre 100 società di distribuzione cinematografica provenienti da cinque continenti e 27 Paesi

Condividi

TRIESTE – Si svolgerà a Trieste dal 28 giugno al 2 luglio la ventesima edizione degli Italian Screenings, l’unico evento annuale lato industry completamente dedicato al cinema italiano.

L’appuntamento, diventato ormai modello in Europa e organizzato da Cinecittà con Friuli Venezia Giulia Film Commission – PromoTurismoFVG come partner ufficiale dell’evento, metterà in primo piano le nuove produzioni, presentando al Cinema Nazionale Multisala 70 proiezioni private di anteprime mondiali e i grandi film della prossima stagione.

La manifestazione accoglierà al Cinema Nazionale Multisala del capoluogo regionale i rappresentanti di oltre 100 società di distribuzione e produzione provenienti da cinque continenti e 27 Paesi, da Europa, USA, Sud America, Asia e Australia. Circa 20 compagnie, principalmente italiane, specializzate nella distribuzione internazionale, avranno l’opportunità di proporre i loro film a un pubblico selezionato di spettatori d’eccellenza.

Gli Italian Screenings rappresentano un’occasione di grande rilevanza economica, con la firma di almeno 150 contratti ogni anno. Il cinema italiano con tutte le sue maestranze gode di un ampio successo all’estero, sia per le commedie che per i film d’autore, con un particolare riconoscimento ai numerosi premi conquistati dagli autori e dagli artisti italiani nei prestigiosi festival come Cannes, Berlino e Venezia. Le serie televisive italiane hanno ottenuto un notevole riconoscimento internazionale nell’ultimo anno, con opere come “Esterno notte” di Marco Bellocchio presentata al Festival di Cannes 2022 e “The Good Mother” che ha vinto il premio come miglior serie al festival di Berlino.

Gli Italian Screenings offrono non solo film già realizzati, ma si concentrano anche sulla promozione del territorio che ospita l’evento, poiché le compagnie partecipanti sono anche società di produzione. Nel corso degli anni, il progetto si è spostato in luoghi indimenticabili, offrendo location straordinarie per le produzioni cinematografiche, tra cui Perugia, Siena, il Lago di Como, Courmayeur, Bari, Napoli, Frascati e Lecce.

Quest’anno, gli Italian Screenings hanno scelto Trieste come sede, proprio per la capacità di accogliere l’organizzazione di importanti eventi e per la capacità del territorio di attrarre negli ultimi anni grandi produzioni nazionali e internazionali da sempre impegnata per rendere attrattiva la regione alimentando questa importante economia.

Si tratta di mesi particolarmente intensi per la produzione cinematografica targata Friuli Venezia Giulia, una delle poche regioni italiane in grado di garantire, oltre a location particolarmente variegate in un territorio circoscritto, anche molte professionalità specializzate, che si trovano in questo momento tutte impegnate su molti set, che coprono l’intero territorio regionale.

 

Condividi