Cercasi logo per la Capitale europea della cultura

imagazine_icona

redazione

11 Agosto 2021
Reading Time: 3 minutes
Condividi

Dovrà avere il colore turchese dell’Isonzo

Condividi

Il nuovo logo che caratterizzerà “GO!2025” avrà, fra i suoi colori, anche il turchese che caratterizza il fiume Isonzo.

È uno dei requisiti contenuti nel bando internazionale promosso dal Gect per la realizzazione di un nuovo marchio rappresentativo che sintetizzi, in maniera chiara, l'idea che ha permesso a Gorizia e Nova Gorica di vincere il titolo di Capitale europea della cultura per il 2025, un logo che dovrà essere anche originale e innovativo.

Il bando è stato pubblicato in questi giorni sia sul sito del Gect sia in quello dei Comuni che lo compongono.

Si tratta di un concorso di idee “finalizzato -così recita il bando – all’acquisizione di una proposta concernente creazione del logo e dell'immagine grafica coordinata da utilizzare quale simbolo distintivo del progetto Go! Borderless Capitale Europea della Cultura, che sarà utilizzata su una gamma infinita di materiali promozionali, dai manifesti alle magliette, dal web alle penne ai tanti gadget che saranno realizzati per l'evento. Ma finiranno anche su carte intestate, buste e documenti vari”. 

Fra le diverse caratteristiche richieste, oltre alla versatilità e applicabilità ai vari materiali, la grafica dovrà essere riconoscibile e riproducibile a colori ma anche in bianco e in nero, sia in grandi che piccoli formati.

Logo e slogan dovranno anche essere utilizzabili e adattabili alle due lingue ufficiali della candidatura (sloveno e italiano) e alla variabile inglese. C'è anche il requisito dell'uso almeno in due diverse varianti, utili a identificare in maniera chiara e inequivocabile due ambiti di utilizzo, quello istituzionale e quello commerciale e rappresentare una forma distintiva che possa fornire la base per la creazione di elementi di merchandising e di materiali tridimensionali ma anche dotati di tutte le caratteristiche ed i requisiti per poter essere validamente registrati come marchi riconoscibili della Capitale europea della Cultura, adottabili con entusiasmo dal pubblico di destinazione, favorendo il senso di appartenenza al territorio.

“Si tratta di un atto molto importante – sottolinea il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna – che ci consentirà di avere a disposizione, in tempi brevi, l'immagine ufficiale della Capitale europea della cultura 2025 e cominciare a predisporre il materiale promozionale ma anche concedere logo e slogan a istituzioni, associazioni, privati e sponsor che avranno i requisiti per il suo utilizzo”. 

“L'area urbana comune di Gorizia e Nova Gorica sta assumendo il ruolo di capitale europea, e il nuovo logo sarà il primo simbolo comune di questa capitale transfrontaliera – gli fa eco il sindaco di Nova Gorica, Klemen Miklavic -, il simbolo deve unire la conurbazione e consolidare un'identità comune. I partecipanti al concorso dovranno quindi creare un simbolo con il quale i goriziani di entrambe le città si identificheranno e con il quale ci presenteremo con orgoglio all'Europa e al mondo come la prima capitale europea di una regione europea transfrontaliera. Lo spazio urbano comune avrà così una sorta di stemma e bandiera”.

Al concorso internazionale potranno partecipare società e/o studi di grafica, design, pubblicità e comunicazione; grafici, designer e architetti che esercitano attività professionale in forma documentata, come liberi professionisti; laureati/diplomati presso scuole di formazione post-diploma o di livello universitario di belle arti, grafica, design o comunicazione pubbliche e private di età non superiore a trent’anni.

Il premio – che sarà corrisposto al concorrente classificatosi al primo posto – sarà di 7.000 euro.

La valutazione delle proposte sarà effettuata da un'apposita commissione, nominata dal direttore del GECT GO, composta da cinque membri, di cui due individuati all’interno del gruppo di lavoro GO! 2025 e tre individuati all’esterno. 

I componenti della Commissione saranno individuati tra figure di comprovata esperienza e competenza nel settore delle attività culturali e delle professioni legate all'arte, alla creatività e alla cultura e/o di comprovata esperienza nei settori della grafica, dell'illustrazione e del design e della stampa.

Il termine ultimo di ricezione delle domande di partecipazione è il 30 settembre 2021 alle ore 17.

Visited 1 times, 1 visit(s) today