Arte e cibo si incontrano a Pordenone

imagazine_icona

redazione

20 Settembre 2022
Reading Time: 2 minutes

Torna “Artandfood”

Condividi

Torna dal 7 al 9 ottobre il nuovo cartellone di “Pordenone Artandfood”, il festival che coniuga arte e cibo, ovvero creatività e gusto, in un equilibrio di saperi e sapori, nella convinzione che “piccolo, buono è meglio”. 

In questa terza edizione della kermesse, promossa da ConCentro – Azienda Speciale della CCIAA di Pordenone-Udine, in co-progettazione con il Comune di Pordenone e in collaborazione con PromoTurismo FVG e Sviluppo e Territorio, diverse saranno le novità di un programma tutto incentrato sui temi della sostenibilità, dell’equilibrio, dell’impegno nella valorizzazione dei prodotti, in particolare attraverso il marchio “Io sono Friuli Venezia Giulia”, ma anche e soprattutto nella promozione del territorio, dei suoi protagonisti, delle relazioni con la sua gente, le persone che “fanno la differenza”.

Anche per questo motivo, il festival apre per la prima volta una vetrina di presentazione anche all’estero, puntando sulle aree transfrontaliere di Austria, e in particolare Carinzia, e Slovenia.

Il 21 settembre a Klagenfurt, ospiti dell’Ufficio del Turismo, e il 23 settembre a Nova Gorica, in collaborazione con la Camera di Commercio regionale, la delegazione di Pordenone ArtandFood, con l’amministratore unico di ConCentro Silvano Pascolo, l’assessore alle Politiche Europee, Turismo e Attività produttive del Comune di Pordenone Morena Cristofori e il direttore artistico del festival Gabriele Giuga incontrerà esponenti delle istituzioni locali, della cultura e del turismo, oltre alla stampa estera. 

Scopo della missione è illustrare le linee principali del programma di incontri, convegni, visite, laboratori, show cooking e degustazioni del festival, compresi anche i pacchetti turistici ad esso collegati e le proposte educational per i più piccoli, offrendo qualche “assaggio” di quello che i visitatori potranno trovare a Pordenone nei tre giorni della manifestazione e presentando inoltre gli eventi speciali che, per la prima volta, faranno da “prologo” all’iniziativa in altri centri del territorio, come San Vito al Tagliamento, Cordovado e Tramonti di Sopra. 

“Un progetto “diffuso” – spiegano gli organizzatori – che intende promuovere il Friuli Venezia Giulia, e in particolare la Destra Tagliamento, come destinazione turistica sostenibile, attenta alla biodiversità, all’etica del gusto e ad una corretta relazione con il territorio e le sue preziose risorse, dalla miriade di piccoli imprenditori agricoli che lavorano prodotti di gran pregio, alle aziende leader mondiali nel campo del “food”, tra qualità, tradizione e buon vivere.

 

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi