Alla scoperta di Erto con Mauro Corona

imagazine_icona

redazione

29 Aprile 2015
Reading Time: 2 minutes

“Pordenonelegge il territorio”

Condividi

Viaggio nelle radici poetico-letterarie di un grande autore del nostro tempo, Mauro Corona, e nelle suggestioni di un paesaggio, la Valcellina, esplorato da Carlo Ginzburg attraverso un personaggio simbolo dell’umanesimo letterario, l’“eretico” Domenico Scandella, più noto come “Menocchio”. Valcellina e Vajont saranno tappa, sabato 9 maggio, della quarta escursione del progetto “pordenonelegge il territorio”, un percorso di turismo culturale nel quale si compendiano la storia e le peculiarità dei luoghi, i sapori e il ‘gusto’ di un territorio, le esperienze più emozionanti custodite e tramandate.  Ideata e promossa dalla Fondazione Pordenonelegge.it è già “sold out” ma potrebbe trovare una replica a breve.

«Un segnale significativo – sottolinea il Presidente della Fondazione Pordenonelegge.it Giovanni Pavan – dopo il successo delle prime tre tappe di pordenonelegge il territorio. Ancora una volta cultura e turismo diventano reciproco volano a tutto vantaggio della valorizzazione dei luoghi e dei ‘tesori’ preziosi che possiamo scoprire, o ritrovare, grazie a progetti dedicati e a ‘ciceroni’ e guide eccellenti».

Non a caso questa tappa del progetto che pordenonelegge dedica al territorio troverà un seguito speciale, con la presenza di stampa turistica e culturale nazionale, in arrivo per scoprire e poi raccontare i percorsi ‘letterari’ e ambientali custoditi nella provincia di Pordenone: itinerari che saranno visualizzabili anche all’interno dell’applicazione Cityteller, la mappa letteraria che geo-localizza i luoghi dei libri (info www.pordenonelegge.it).

Nel viaggio in Valcellina, sulle tracce del Menocchio raccontato da Carlo Ginzburg ne “Il formaggio e i vermi”, non mancheranno gli assaggi ‘doc’ e ‘dop’, e le degustazioni dei sapori più tipici. In mattinata sono previsti la visita alla Centrale idroelettrica di Malnisio (Montereale), sede anche dell’Immaginario Scientifico – Laboratorio di cultura e scoperta della scienza, e l’incontro con il Circolo culturale Menocchio, nato tredici anni dopo l’uscita del libro di Carlo Ginzburg, per promuovere iniziative nel segno dell’incontro, scambio e confronto di culture diverse. Si approderà poi a Barcis, con sosta sul lungolago, e nel primo pomeriggio subito dopo pranzo, è previsto l’incontro con Mauro Corona che accompagnerà i viaggiatori alla scoperta della Erto vecchia: « … ogni volta che penso a Erto, con le vetuste case una attaccata all’altra e le vie di acciottolamento buie e strette, la memoria va verso l’inverno, è quella della neve – scrive Corona nel suo “Fantasmi di pietre” – Notti infinite, silenzi laboriosi, lunghi, pazienti, interrotti solo ogni tanto dagli sprazzi di allegria  nelle feste di Natale e Capodanno (…) ».

Subito dopo la visita alla Diga del Vajont e il rientro a Pordenone alle 18. 

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi