A Gemona la grande festa dei donatori di sangue

imagazine claudio pizzin

Claudio Pizzin

18 Settembre 2022
Reading Time: < 1 minute
Condividi

Congresso provinciale AFDS

Condividi

Dopo il maltempo dei giorni passata, Gemona del Friuli ha accolto con una splendida giornata di sole, ancorchè fredda, gli oltre 3.000 donatori di sangue provenienti da tutte le sezioni AFDS della provincial di Udine.

I convenuti si sono dati appuntamento davanti al municipio e, dopo aver reso omaggio al monumento, si sono recati in corteo per partecipare alla messa officiata dall'arcivescovo di Udine, monsignor Bruno Mazzoccato, il quale nella sua omelia ha più volte richiamato sull'importanza del dono agli altri e sulla solidarietà come valore fondamentale in una società che sta perdendo questi punti di riferimento.

Al termine il corteo con i labari delle sezioni AFDS presenti si è snodato per le vie cittadine fino a raggiungere la tenso-struttura dove si sono tenuti i discorsi ufficiali da parte delle autorità intervenute.

Significativo il passaggio di consegne fra il vicepresidente della sezione di Gemona e la presidente della sezione di Mortegliano che sarà sede del Congresso 2023.

Prima dell'inizio dei vari interventi, il direttore amministrativo dell’Udinese Calcio, Alberto Rigotto, anch'egli premiato con la goccia d'oro, ha omaggiato di una maglia della compagine bianconera il president dell’AFDS provincial, Roberto Flora.

Sono seguiti tutti gli interventi che hanno evidenziato il grande impegno dei donatori dell'AFDS, che anche nei momenti più difficili hanno dimostrato la loro presenza e la loro solidarietà.

Alla fine, dopo due anni di limitazioni dovute alla pandemia, sono stati premiati 2.151 donatori che hanno raggiunto un traguardo nel dono del sangue.

 

Visited 38 times, 1 visit(s) today