Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

L’epidemia da virus di Ebola

Giacca3.jpg
Trieste
Sala Predonzani, piazza Unità
18/12/14
18

L’incontro avrà come protagonisti il Direttore Generale di ICGEB Mauro Giacca, ricercatore di fama internazionale, Fulvio Zorzut, Direttore della Struttura Igiene e Sanità della Provincia di Trieste e, in collegamento video, Giorgia Argentini, medico infettivologo triestino che opera in uno dei campi di Medici senza frontiere.

L’epidemia da virus di Ebola sta devastando la zona Ovest dell’Africa. In Sierra Leone, Guinea e Liberia si sta combattendo una delle battaglie più importanti per la nostra intera specie, quella contro uno dei virus più temibili che l’uomo abbia finora incontrato. Iniziata con un singolo episodio di trasmissione da un pipistrello all’uomo, l’epidemia di Ebola ha già contagiato più di 16 mila persone in quei Paesi, uccidendone più di 6 mila. Stati, eserciti e organizzazioni di volontari cercano di arginare l’epidemia; Medici Senza Frontiere è schierata in prima linea con i suoi ospedali di massimo contenimento.

Il Direttore Generale di ICGEB Mauro Giacca presenterà gli aspetti virologici dell’infezione, mentre Fulvio Zorzut parlerà di prevenzione sanitaria e pubblica. In collegamento in video la dott.ssa Giorgia Argentini - medico infettivologo triestino che opera in uno dei campi di Medici Senza Frontiere a Bo, la seconda città della Sierra Leone - ci permetterà di conoscere la sua importante esperienza sul campo in uno dei luoghi a maggior contagio del virus.

Sono numerose le domande a cui gli esperti cercheranno di dare una risposta, ovvero dove si nasconde il virus tra un’epidemia e l’altra? Perché è così virulento? Funzionerà il vaccino che viene ora sperimentato? E per le persone infettate ci saranno farmaci efficaci? E ancora: come vengono isolate le persone infettate in Africa? Quante di queste guariscono? E quali precauzioni adottano i medici per avvicinare i pazienti? Cosa succederebbe se un paziente infettato atterrasse in Italia? Questi alcune delle tematiche che saranno affrontate, con il pubblico che, come in ogni incontro della serie, avrà la possibilità di intervenire e fare domande.