Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Caffè delle Scienze

caffèscienze.jpg
Trieste
Caffè Tommaseo, Riva Tre Novembre 5
09/10/14
17.30
Cosa c'è all'interno delle cellule e come gestire correttamente il rischio sismico? A queste due domande cercheranno di dare una risposta Gabriele Baj dell'Università degli Studi di Trieste e Laura Peruzza di OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale nel quarto appuntamento dei Caffè delle Scienze, in programma domani (9 ottobre 2014) alle 17.30 al Caffè Tommaseo di Riva Tre Novembre 5 a Trieste.
 
Il primo relatore, assegnista del Dipartimento di Scienze della Vita dell'Ateneo triestino, illustrerà le più avanzate tecniche di microscopia, usate nella ricerca biologica e medica per cercare di vedere all’interno di cellule e molecole, i singoli “mattoni” della vita. Nel campo della biologia, in passato, per analizzarli la ricerca ha dovuto spesso cercare strade indirette per capire come funzionassero le cellule. Ora invece, grazie a nuovi strumenti, è possibile ottenere delle risoluzioni prima impensabili, immagini che stanno cambiando le nostre conoscenze.
 
La seconda relatrice, ricercatrice della Sezione Centro Ricerche Sismologiche di OGS, parlerà del progetto SISIFO - SIcurezza SIsmica nella FOrmazione scolastica. Tale progetto rappresenta uno dei più recenti percorsi didattici e formativi sviluppati da istituzioni scientifiche del Friuli Venezia Giulia che si occupano di monitoraggio e rischio sismico, nell’ambito di progetti finanziati dalla Protezione Civile Nazionale e dal MIUR. Sono progetti questi che nascono per accrescere la consapevolezza individuale sul rischio sismico. I recenti terremoti, in Italia e nel mondo, hanno infatti dimostrato quanto sia fondamentale anche la reazione e risposta individuale nel limitare il rischio collettivo.