Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Ruggero de I Timidi

ruggerodeitimidi.jpg
Lignano Sabbiadoro
Tenda, Lignano Pineta
31/08/14
19

Crooner impacciato, cantante beat nostalgico, un incrocio improbabile tra Elio e Mal dei Primitives, un mix surreale tra gli Smiths e gli Squallor, tra Christian, i Santo California, i Dik Dik, Le Orme e Raffaella Carrà, Ruggero de I Timidi è il figlio illegittimo di una relazione tra un’orchestra di fine anni ‘50 e il grande Freak Antoni: insomma, un neomelodico colto (in fallo), con la vocazione al demenziale raffinato (ma non diteglielo che si offende). Ruggero è un cocktail perfetto che mescola modernità e sano vintage: è il cantante da night che mancava in questi anni.

Come diceva Jovanotti: “Sono timido ma l’amore mi dà coraggio”. Ed è l’amore che spinge Ruggero ad affrontare il palco, i fans: la timidezza è un muro da abbattere a suon di musica. Ma oltre alla timidezza, Ruggero rompe qualcos’altro: i tabù. E lo fa con canzoni che vanno dritte al sodo e che sono diventate dei veri e propri inni, sia dal vivo che con migliaia di visualizzazioni su YouTube.

“Timidamente Io”, “Pensiero Intrigante”, “Notte Romantica”, “Padre e Figlio” sono alcuni dei successi di Ruggero che si potranno ascoltare live al Tenda di Lignano domenica 31 agosto, assieme all’ultimo singolo che s’intitola “Quello che Le Donne Dicono” e vuole essere una risposta, seppur tardiva, a “Quello che le donne non dicono” di Enrico Ruggeri e Fiorella Mannoia (come in un botta e risposta tra rapper). Ora i tempi sono maturi e le donne dicono tutto molto più apertamente. Per Ruggero è il tentativo di fare una hit estiva: proprio per questo a farla da padrone è l’ukulele, uno di quegli strumenti che non gli daresti due lire ma appena lo senti dici: “Hey è arrivata l’estate!”.

Ruggero de I Timidi, cantante dalle sonorità senza tempo, ma dalle tematiche molto attuali, è stato partorito nel febbraio 2013 dalla mente di Andrea Sambuccoudinese trapiantato a Milano, che gli scrive le prime canzoni e lo indirizza sul palco. Ben presto Ruggero prende il sopravvento sul suo autore e comincia a vivere di vita propria, come un vero personaggio pirandelliano. Andrea Sambucco non può far altro che prenderne atto e aiutarlo dall'alto della sua esperienza. Sambucco ha infatti fatto parte del cast fisso di Zelig (Canale 5) passando per Wikitaly (Rai 2), Glob (Rai 3), per poi approdare a Quelli che il calcio (Rai 2). A Radio Monte Carlo ha partecipato ai programmi Si salvi chi può, Plati-Network e No Comment. Da anni collabora con John Peter Sloan nella realizzazione dei suoi corsi di inglese in dvd: Speak Now, Da zero e English Express.