Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Festa della Musica

STANFORDWIND.jpg
Trieste
Conservatorio Tartini, via Ghega 12
21/06/14
20.30

Il Conservatorio Tartini si appresta a celebrare la Festa della Musica, in calendario come sempre nel solstizio d'estate, sabato 21 giugno.  Per l’occasione, il Tartini ha affidato allo Stanford Wind Ensemble,  formazione a fiati di oltre 60 elementi, il compito di accompagnare i triestini in musica verso la nuova calda stagione.

Una serata in programma nella Sala de Banfield Tripcovich, come sempre proposta con ingresso aperto alla città. L’ensemble statunitense sarà per l’occasione integrato alla direzione da Giancarlo Aquilanti, molto noto come compositore e anche orchestratore di formazioni storiche della musica contemporanea, come i Grateful Dead. E accanto a lui, solista alla tromba, ci sarà Marco Pierobon, per lunghi anni prima Tromba delle Orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, dell’Accademia di S. Cecilia, della Chicago Symphony Orchestra e delll’Orchestra Filarmonica della Scala, solista per direttori come Zubin Mehta, Antonio Pappano e Daniel Barenboim.

Il programma del concerto prevede pagine musicali di vari autori 'classici' e contemporanei, come Giuseppe Verdi (“Nabucco” Ouverture),  Leonard Bernstein (“Candide” Ouverture),  Martino Torquati (Fragments 2014 - prima esecuzione), Davide Martelli (Mirages  - 2014, prima esecuzione),  Giancarlo Aquilanti (Concerto per tromba e Wind Ensemble  - 2014,  prima esecuzione) con Marco Pierobon solista alla tromba, e ancora composizioni di Alfred Reed (The Hounds of Spring  - A Concert Ouverture for Winds) e  Frank Tichell (Symphony n. 2).

Lo Stanford Wind Ensemble ha sede all’interno del Dipartimento di Musica dell'Università di Stanford e comprende studenti provenienti da tutte le facolta. Da un punto di vista culturale si può considerare come un’Orchestra ambasciatrice dell’Università. Il repertorio è tra i piu vari ed eterogenei e predilige in particolare un programma di compositori moderni e contemporanei. Dopo numerose tournée in Italia, Germania, Ungheria, Spagna, Marocco e Portogallo, lo Stanford Wind Ensemble farà finalmente tappa anche in Italia, Slovenia e Croazia. Come anticipavamo, tromba solista sarà Marco Pierobon, che si è esibito con le orchestre del Maggio Musicale Fiorentino, English Chamber Orchestra, Wiener Kammerkonzert, China Youth Orchestra, I Virtuosi del Teatro alla Scala, Max-Plank-Philarmonie Munchen, Junge Philarmonie Salzburg, Filarmonica Marchigiana, e con le orchestre di Mantova, Bolzano, Vicenza, Sanremo e con l’orchestra di Fiati delle Marche e la Banda Musicale della Polizia di Stato. Direttore del concerto sarà Giancarlo Aquilanti, classe 1959, nato a Jesi e nel 1985 trasferitosi negli Stati Uniti, dove ha continuato gli studi di composizione presso la California State University ottenendo nel 1987 un master in Composizione con il massimo dei voti e la lode. Nel 1996 ha concluso gli studi presso l’Università di Stanford ottenendo il Dottorato in composizione. Recentemente ha iniziato a comporre la sua quarta opera, su commissione dell’Università di Guanajuato (Messico). Collabora inoltre all’orchestrazione delle canzoni dei Grateful Dead, un gruppo musicale che ha segnato la storia del rock americano dagli anni ’60 in poi. Attualmente è docente di Composizione e Teoria Musicale all’Università di Stanford. Nella stessa Università ha ricevuto nel 2004 il premio ”Walter J. Gore”, la più alta onorificenza assegnata per meriti d’insegnamento; e stato l’unico docente, tra le varie facoltà dell’Università di Stanford, ad aver ottenuto in quell’anno tale riconoscimento.