Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Per il prossimo quinquennio

Attualità
25 novembre 2020

Riccardo Illy nominato console onorario della Repubblica Francese a Trieste

a cura della redazione
L'Ambasciatore Christian Massetuna: "Una nuova fase nel rapporto profondo e fecondo tra la Francia e questa capitale europea aperta sul mondo”
CONDIVIDI
37087
Riccardo Illy nell'ufficio consolare di Trieste
Attualità
25 novembre 2020 della redazione

All’imprenditore triestino Riccardo Illy è stato recentemente conferito il titolo di “Console onorario, titolare dell’Ufficio consolare onorario della Repubblica Francese in Trieste”, a seguito della ratifica del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ne ha riconosciuto funzioni e prerogative, disponendone la diretta competenza sulla circoscrizione territoriale della città giuliana per il prossimo quinquennio.

Un legame, quello fra Trieste e la Repubblica Francese, che si radica storicamente ancora nel 1700 con la prima rappresentanza consolare presente già sotto l’Impero Asburgico, istituita a difesa strategica delle attività mercantili e del ruolo continentale di primo piano del porto triestino.

La nomina ricevuta rinsalda ulteriormente il legame fra Riccardo Illy e la Francia, sia per storia familiare - il cognome Illy sembra infatti riferirsi alla presenza di una comunità francese emigrata in Ungheria, Paese di cui è originaria la famiglia dell’imprenditore - che per attività industriali, considerati gli investimenti nel sistema produttivo d’oltralpe.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Classe 1955, Riccardo Illy da oltre quarant’anni lavora e sviluppa l’attività dell’omonimo gruppo industriale, in cui ricopre attualmente la carica di Presidente del Polo del Gusto, la sub-holding costituita a giugno 2019 di cui fanno parte le società Domori, Mastrojanni, Agrimontana, Fgel-Bonetti e la francese Dammann Frères.

L’investimento nella stessa società di Dreux nella regione Centro – Valle della Loira, realtà leader internazionale nella selezione, trasformazione e commercializzazione del tè, è stata l’occasione di un diretto coinvolgimento imprenditoriale del presidente Illy nell’industria francese, realizzato per rilanciare e favorire l’espansione di Dammann Frères in 60 paesi esteri.

E proprio gli investimenti esteri in Francia sono stati argomento di confronto con il presidente francese Emmanuel Macron, in occasione di un loro recente incontro.

“Ringrazio vivamente Riccardo Illy – commenta l’Ambasciatore francese in Italia, Christian Masset – per aver accettato l’importante incarico di console onorario della Repubblica francese a Trieste. Voglio rendere omaggio al suo predecessore Christia Chiaruttini Leggeri, che ha svolto la sua funzione con dedizione, rigore e cuore. La nomina di Riccardo Illy, personalità emblematica di Trieste e dell’Italia, segna una nuova fase nel rapporto profondo e fecondo tra la Francia e questa capitale europea aperta sul mondo”.

Commenti (0)
Comment