Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Visitabile fino a domenica 11 ottobre

Società
03 ottobre 2020

Fiera di Udine, inaugurata Casa Moderna

a cura della redazione
L’obiettivo ambizioso: valorizzare la filiera casa-legno-arredo attraverso l’innovazione, il design e la sostenibilità
CONDIVIDI
36348
Il taglio del nastro all'inaugurazione (ph. E. Lulli)
Società
03 ottobre 2020 della redazione

Inaugurata alla Fiera di Udine la 67^ edizione della Casa Moderna.

Visitabile fino a domenica 11 ottobre, “è lo start up di un progetto di rivisitazione dell’evento e del modo di concepire e fare fiere – ha affermato l’amministratore unico di Udine e Gorizia Fiere, Lucio Gomiero – indipendentemente dai futuri riassetti delle fiere regionali e dalle difficoltà imposte dalla pandemia che, di fatto, ha solo accelerato il cambiamento ormai ineluttabile del mondo delle fiere. Casa Moderna 2020 è un’edizione speciale che esplora nuovi scenari di convivenza tra 2 piattaforme fieristiche digitali e fiere fisiche per valorizzare ulteriormente la filiera regionale casa-legno-arredo attraverso innovazione, design e sostenibilità”.

Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle attività produttive e turismo ha sottolineato “il coraggio e la determinazione nell’organizzare una manifestazione complessa come questa pur in un tempo ristretto e caratterizzato da mille incertezze. Resistente e resiliente, Casa Moderna è un valore per le imprese del comparto casa il cui export è di un certo peso”.

“Durante il lockdown la casa è tornata al centro delle nostre vite – ha commentato Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Udine e Pordenone – e questo ci ha costretto a ripensare la casa totalmente e fa diventare questa edizione una sorta di edizione zero dell'innovazione della casa, perché da qui, quest'anno, parte un nuovo modo di concepirla, crearla e immaginarne il futuro. La Camera di Commercio supporta convintamente quella che resta la manifestazione clou della nostra regione e per questo ne ha sostenuto direttamente la parte ‘virtualizzata' e tecnologica, per far vedere quali sono le opportunità di evoluzione e progressione per i prossimi anni”.

Sono inoltre intervenuti Gianluca Casali, sindaco di Martignacco, Pietro Fontanini, sindaco di Udine, Graziano Tilatti, presidente Confartigianato Udine, Matteo Casagrande Paladini, Intesa Sanpaolo Direzione regionale Veneto, FVG e Trentino-Alto Adige, Stefano Venier, amministratore delegato Hera SpA, e Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio regionale FVG.

Commenti (0)
Comment