Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Andrea Devicenzi racconta ad Aiello la sua storia

Sport
19 agosto 2020

“Se n’è andata una gamba ma non la voglia di vivere"

di Livio Nonis
Da Grado a Genova lungo la Via Postumia, per un cammino di 900 chilometri. L'incredibile sfida dell'atleta paralimpico rinato dopo un incidente in moto
CONDIVIDI
35597
Andrea Devicenzi
Sport
19 agosto 2020 di Livio Nonis Image

Sabato 22 agosto Andrea Devicenzi, cremonese di 47 anni, atleta paraolimpico che sta per percorrere a piedi la Via Postumia – da Grado a Genova, attraversando in Lombardia ed Emilia Romagna le zone più colpite dal coronavirus – sarà ospite a Aiello del Friuli, dove incontrerà la cittadinanza e tutti coloro che desiderano conoscere la sua storia.

La sua impresa, oltre 900 chilometri da percorrere in circa 45 giorni pur senza una gamba, persa in seguito a un incidente in modo all’età di 17 anni, vuole veicolare un messaggio chiaro: la forza della propria volontà è in grado di vincere ogni difficoltà.

“Se n’è andata una gamba ma non la voglia di vivere ogni giorno della mia vita al massimo delle mie possibilità”, scrive Devicenzi sul proprio sito internet. “L’amputazione a 17 anni della gamba sinistra e problemi economici più avanti nel tempo sono state sfide che mi hanno insegnato a credere in me stesso e fatto capire che a tutto c’è una fine”.

La seconda tappa del suo cammino avrà termine proprio ad Aiello.

Per questioni tecniche non sarà possibile realizzare il previsto incontro serale presso la Fondazione De Senibus. L'atleta e il suo staff giornalistico-culturale verranno accolti nel Giardino del Municipio attorno alle ore 12, dove i presenti potranno ascoltare la sua testimonianza.

Commenti (0)
Comment